Musica Agorà
!musica
help-circle
rss
AUSTIN BUTLER E TOM HANKS SONO LE PERSONE CENTRALI DI UN FILM CHE EVOCA IL SOGNO AMERICANO ATTRAVERSO L’ASCESA E IL DISINCANTO DEL PERCORSO ARTISTICO DI ELVIS PRESLEY. DAL FESTIVAL DI CANNES ALLA SALA E CON MOLTA PROBABILITÀ AI PROSSIMI PREMI OSCAR [Leggi...](https://www.artribune.com/arti-performative/musica/2022/06/il-film-su-elvis-il-re-del-rocknroll-raccontato-da-baz-luhrmann/)

CHRISTIAN CALIANDRO PARTE DAL CONCERTO DEI PEARL JAM A IMOLA PER PARLARE DEL TEMPO, DEL CONTROLLO DILAGANTE E DI UNA NOSTALGIA CHE NE DIVENTA STRUMENTO [Leggi](https://www.artribune.com/arti-performative/musica/2022/06/concerto-pearl-jam-nostalgia-grunge/)

La nomenclatura ufficiale della critica, non ha accolto trionfalmente l’ultimo lavoro di Springsteen e, per amor del vero, le stelle attribuite a “Magic” certamente non illuminano il cielo. Effettivamente questo era nell’aria e nelle settimane precedenti all’ascolto del cd, ho avuto come una sorta di premonizione: i dischi meno osannati dalla critica a lungo termine sono quelli che ascolto di più: Human Touch, LuckyTown e soprattutto Tunnel of love , mi hanno accompagnato per molte volte in questa terra a volte acida. [Continua a leggere...](https://noblogo.org/artesuono/bruce-springsteen-magic-2007) [Full album](https://www.youtube.com/watch?v=2f3XaoHqQuQ&list=PLO73T6S15M8uTV2YZx-jT1OOYYBicn6D4)
1

RITRATTO DEL CHITARRISTA STATUNITENSE THURSTON MOORE, CO-FONDATORE DELLA BAND SONIC YOUTH, UNO DEI GRUPPI PIÙ AMATI DI SEMPRE. MOORE RISPONDE ALLE DOMANDE SULLA MUSICA CERTO, MA ANCHE SULL’ARTE [leggi...](https://www.artribune.com/arti-performative/musica/2022/06/intervista-thurston-moore-sonic-youth/)

La grandezza di un musicista e in questo caso di Neil Young sta nel non fossilizzarsi in stereotipi musicali. Mirror Ball è il disco che conferma questa regola. [Continua a leggere...](https://noblogo.org/artesuono/neil-young-and-pearl-jam-mirror-ball-1995) [Ascolta l'Album ](https://www.youtube.com/watch?v=YwBxQ1peUgQ&list=OLAK5uy_kBzaE5cwukcavizir5RlmfXy51lKq18EU)

2 – Rock & Roll Spesso il rock’n'roll viene indicato come una fusione tra country e rhythm’n blues, la sua data di nascita viene fatta coincidere col 1954, anno della prima incisione di Elvis Presley, mentre l’invenzione del termine è assegnata al Dj Alan Freed: tutto ciò è per molti versi una distorsione, emblematica dello spirito predatorio dei bianchi nei confronti della musica nera. [Leggi...](https://noblogo.org/dispensa/storia-della-musica-2-17)
2

Il titolo non tragga in inganno: non si tratta di un omaggio ad Elvis, nativo di Tupelo, Mississippi. Tupelo Honey è una ricercata qualità di miele, a cui Van paragona la sua dolce Janet. [Continua a leggere...](https://noblogo.org/artesuono/van-morrison-tupelo-honey-1971) [Ascolta Tupelo Honey](https://www.youtube.com/watch?v=QGkQ4mPiyoU)
1

Da fan di vecchia data degli Africa Unite non posso che segnalare l'uscita del loro nuovo disco: **Non è Fortuna**. Vi lascio questo articolo di Repubblica che ne parla 😊

Ci sono musicisti che a vent’anni hanno già detto tutto quello che potevano dire. Ce ne sono altri, invece, che a cinquanta suonati incominciano a dire le cose più importanti della loro vita. [Continua a leggere...](https://noblogo.org/artesuono/the-neville-brothers-brothers-keeper-1990) >> https://www.youtube.com/watch?v=1MJIcPznlY0

In “The Passenger”, le immagini più emblematiche della poliedrica e tormentata rock star. Colte dal fotografo-amico con discrezione e maestria, ponendo «sulla stessa linea di mira la mente, gli occhi e il cuore» [Leggi...](https://www.succedeoggi.it/2022/06/bowie-vita-di-un-mito/)
2

1 – Dai canti di lavoro al boogie Alle origini del blues e di tutta la musica nera afroamericana c’è una lunga serie di eventi tragici, il cui principio cronologico potrebbe essere fissato al 1619, anno della fondazione di Jamestown e del primo trasferimento definitivo dei neri in America. [Continua a leggere...](https://noblogo.org/dispensa/storia-della-musica-1-17)
2

Ci sono stati Elvis, i Beatles, Dylan, gli Stones, il punk, l’elettronica, il country e la psichedelia, il grunge e la new wave, e il rock è cambiato, è morto e rinato innumerevoli volte. Ma dal 1966 a oggi l’unico personaggio che ha seguito gli alti e i bassi della storia del rock, che ha cantato e vissuto i mutamenti della cultura giovanile, che ha cercato disperatamente e con intelligenza di dare un senso alla parola del rock, al suono del rock, è stato il rocker canadese Neil Young [Leggi...](https://rewriters.it/neil-young-ritratto-per-chi-cerca-un-rocker-imperfetto-e-definitivo/)

Finalmente un po’ libero dalle continue richieste di comporre colonne sonore per film, Cooder si prende una pausa, se così si può dire, per incidere un album finalmente di canzoni. Questo disco è un po’ la sommatoria dei precedenti album suonati dal nostro Ry, siamo nell’87, e Cooder ha quarant’anni. Alla maniera dei vecchi cercatori d’oro, il chitarrista californiano è tornato a setacciare i filoni musicali che in passato gli hanno procurato non poche soddisfazioni, convinto di poterci trovar ancora qualche luccicante pepita. [Continua a leggere...](https://noblogo.org/artesuono/ry-cooder-get-rhythm-1987) https://www.youtube.com/watch?v=CDeP0GLjeAg
0

Il 19 giugno 1919 (in qualche biografia l’anno è il 1924), nasce ad Urbana, in Texas, il bluesman D. C. Bender. Il suo nome vero è Dick C. Bendy. Uno showman molto amato Tipico rappresentante della tradizione rurale del blues, in possesso di una spiccata e vivace personalità, è stato per molto tempo uno showman molto apprezzato dal pubblico. Nato in una fattoria del Texas, si stabilisce in gioventù a Houston, ma la sua attività di musicista girovago lo porta continuamente fuori della regione e anche in altri Stati. Tornato a Houston, dopo la seconda guerra mondiale, si esibisce a lungo nei club di quella che ormai è diventata la più grande città del sud degli Stati Uniti. L’alcool e la decadenza D. C. Bender suona con Smokey Hogg, Luther Stoneham, Wright Holmes e con suo cugino Lightnin’ Hopkins che nel 1949 lo fa incidere per la Gold Star sotto lo pseudonimo di D.C. Washington. Dopo aver girovagato in California in coppia con Ellas Big Son Tillis, nel 1955 entra a far parte del gruppo di King Ivory Lee, con il quale si esibisce per qualche anno in vari locali di Houston e del Texas. Nei primi anni Settanta la dipendenza dall’alcool lascia segni pesanti sul suo fisico e sulla sua salute tanto da costringerlo a lasciare la musica. Muore l’11 agosto 1982. (Fonte: dailygreen) Video: https://www.youtube.com/watch?v=kXRwUt6tPjw&t=3s
2

Tutti i critici reagirono entusiasticamente ad Astral Weeks. La rivista Rolling Stones lo nominò album dell’anno. Tutte belle parole, intanto Van era costretto a chiedere i soldi in prestito per mangiare. Infatti le vendite erano di appena 15.000 copie ed i discografici, forti di contratti capestro, bloccavano i pagamenti dei suoi diritti. Ancora oggi Van aspetta le sue royalties di “Brown Eyed Girl”! [Continua a leggere...](https://noblogo.org/artesuono/van-morrison-moondance-1970) Full Album: https://www.youtube.com/watch?v=t_YGC_vA0Og&list=PL_Ms_Roz-nVxoxNQi-hvHROrgE66E1Dac
1

If Nirvana's ‘Nevermind’ was written by 12 different bands
Ciao a tutti, volevo condividere con voi questo video. Mi sembra un'idea molto interessante proposta da un musicista di talento, a mio parere. [Qui](https://invidious.namazso.eu/watch?v=IZPNzSULRjke) trovate anche la versione di "Dirt" degli Alice in Chains.

When Nirvana Came To england, il bellissimo documentario della BBC sui Nirvana.
![](https://feddit.it/pictrs/image/36f61edc-910a-4661-ab0a-56a5ab847646.png) Forse il miglior documentario che possiate vedere del gruppo, non il solito omaggio per fan, utilissimo per fotografare il periodo storico e descrivere cosa fossero stati i Nirvana per la musica di quegli anni. https://noblogo.org/filippodb/when-nirvana-came-to-britain

Il 16 giugno 1924 nasce a Detroit, nel Michigan, il sassofonista Eli Thompson, detto Lucky, tra i personaggi più significativi della storia del jazz. [Leggi...](https://www.dailygreen.it/lucky-thompson-un-sax-eccezionale/) Ascolta: https://www.youtube.com/watch?v=an1HfUQ2aog&t=46s
3

Eunice aveva un talento per la musica incredibile, mostrato fin dall’infanzia, vissuta nel profondo sud degli Stati Uniti, dove essere di colore era un lusso che si pagava con umiliazioni e discriminazioni quotidiane. Il razzismo riesce ad essere miope anche di fronte alla bellezza ed Eunice ne prese dolorosamente atto durante un recital in chiesa, quando vide i suoi genitori gentilmente invitati ad alzarsi dalle prime file per accomodarsi in fondo alla sala e lasciare spazio ai più meritevoli glutei dei signori bianchi. La ragazzina si mostrò poco tollerante all’oltraggio subito e si rifiutò categoricamente di suonare fino a che suo padre e sua madre non avessero riottenuto i propri posti. [Continua a leggere...](https://auralcrave.com/2021/02/03/nina-simone-quando-il-razzismo-segna-una-vita-intera/)

Effervescente, vivace, gioiosa è l’aria che ci fa respirare il sound, le note di questo Rei Momo. Ancora una volta il musicista scozzese tira fuori dal suo cappello a cilindro la sua grande creatività. David Byrne dopo essersi allontanato dal progetto Talking Heads, si getta nei suoni dell’America latina, e più precisamente del Brasile. Questo suo primo disco solista dell’89, è un disco carico di musicalità, pieno di idee, di ironia e di feeling. [Continua a leggere...](https://noblogo.org/artesuono/david-byrne-rei-momo-1989) Full album https://www.youtube.com/watch?v=QBwCgUDCOKk&list=PL88_ECRGhe9-Cdhcte5GSmcUB8BT2BYou
2

Musica Agorà
!musica

    Musica Agorà: un ascolto attento ai suoni del mondo

    Musica Agorà è una comunità che ha come unico scopo la condivisione musicale in tutte le sue forme.

    • 0 users online
    • 1 user / day
    • 3 users / week
    • 9 users / month
    • 10 users / 6 months
    • 29 subscribers
    • 106 Posts
    • 29 Comments
    • Modlog