• 544 Posts
  • 36 Comments
Joined 8 mesi fa
cake
Cake day: mag 17, 2022

help-circle
rss
The Specials è l'album di debutto del gruppo ska revival britannico The Specials. Pubblicato il 19 ottobre 1979 per l'etichetta 2 Tone di Jerry Dammers, l'album è visto da alcuni come il momento decisivo nella scena ska britannica. Prodotto da Elvis Costello... [Leggi e ascolta...](https://noblogo.org/available/the-specials-the-specials-1979)
1

“Io una leggenda vivente? È come una saponetta in una doccia senz’acqua: non serve proprio a niente. Fare la leggenda vivente è un modo precario di guadagnarsi la vita. È una fuga davanti alle responsabilità”. [Leggi...](https://artesuono.blogspot.com/2023/01/john-cale-mercy-2023.html)
1

The Undertones è l'album di debutto del 1979 degli Undertones. L'album è stato registrato agli Eden Studios di Acton, West London nel gennaio 1979 ed è stato pubblicato il 13 maggio dello stesso anno. [Leggi e ascolta...](https://noblogo.org/available/the-undertones-the-undertones-1979)

Ognuno ha il suo ‘metro’ per valutare un disco, ognuno lo può ‘criticare’ attraverso le sue priorità. Personalmente uso sempre questo mio teorema: “La somma di quante volte un cd suona nel tuo lettore musicale è uguale alla somma di quanto il disco ti piace”. [Leggi...](https://noblogo.org/artesuono/steve-earle-ill-never-get-out-of-this-world-alive-2011)

Blue Lines è l'album di debutto in studio del gruppo di musica elettronica inglese Massive Attack, pubblicato l'8 aprile 1991 da Wild Bunch e Virgin Records. [Leggi e ascolta...](https://noblogo.org/available/massive-attack-blue-lines-1991)
2

Capita di tanto in tanto di ascoltare vecchi album di cui si aveva perso le tracce. Quando succede e quando il disco comunica qualcosa non appena comincia a suonare, quando uno si sente partecipe delle emozioni dell'artista, anche dopo aver ascoltato un solo brano hai la certezza che tutto il resto del disco sarà buono. [Leggi...](https://artesuono.blogspot.com/2014/08/jack-bruce-out-of-storm-1974.html)
2

The Notorious Byrd Brothers è il quinto album del gruppo rock americano The Byrds, ed è stato pubblicato nel gennaio 1968, su Columbia Records. L'album rappresenta l'apice della sperimentazione musicale dei Byrds della fine degli anni '60, con la band che mescola elementi di psichedelia, folk rock, country, musica elettronica, pop barocco e jazz. [Leggi e ascolta...](https://noblogo.org/available/the-byrds-the-notorious-byrd-brothers-1968)

John ha pubblicato una ventina di dischi, alcuni di poco valore, soprattutto i primi, alcuni capolavori; Slow Turning del ’88, l’irrinunciabile Bring the Family del ’87, disco che obbligo tutti ad avere nella propria collezione discografica e nel mezzo una serie di ottimi dischi... [Leggi...](https://noblogo.org/artesuono/john-hiatt-the-open-road-2010)
2

OK Computer è il terzo album in studio del gruppo rock inglese Radiohead, pubblicato in Giappone il 21 maggio 1997 e nel Regno Unito il 16 giugno 1997. I Radiohead hanno registrato la maggior parte di OK Computer nella loro sala prove nell'Oxfordshire e nella dimora storica di St Catherine's Court a Bath nel 1996 e all'inizio del 1997. [Leggi e ascolta... ](https://noblogo.org/available/radiohead-ok-computer-1997)
4

In questi 27 anni di onorato servizio, la parabola dei Belle And Sebastian ha già più volte attraversato fasi di grande rigogliosità creativa. Si pensi al primo anno di vita del collettivo scozzese, il 1996, quando pubblicò due capolavori come... [Leggi...](https://artesuono.blogspot.com/2023/01/belle-and-sebastian-late-developers-2023.html)

Dopo una pausa di quasi quattro anni (il suo ultimo lavoro “Red Letter Year” è del 2008) dovuti al matrimonio e alla maternità, la quarantunenne Ani DiFranco ritorna con un nuovo disco, il diciannovesimo: ¿Which Side Are You On? [Leggi...](https://noblogo.org/artesuono/ani-difranco-which-side-are-you-on)

Everything Must Go è il quarto album in studio del gruppo rock alternativo gallese Manic Street Preachers. È stato pubblicato il 20 maggio 1996, attraverso la Epic Records, ed è stato il primo disco pubblicato dalla band dopo la scomparsa del paroliere e chitarrista ritmico Richey Edwards. [Leggi e ascolta...](https://noblogo.org/available/manic-street-preachers-everything-must-go-1996)

Crocodiles è l'album di debutto del gruppo post-punk inglese Echo & the Bunnymen. È stato rilasciato il 18 luglio 1980 nel Regno Unito e il 17 dicembre 1980 negli Stati Uniti. L'album ha raggiunto il numero 17 nella classifica degli album del Regno Unito. [Leggi e ascolta...](https://noblogo.org/available/echo-and-the-bunnymen-crocodiles-1980)

Il 2016 sarebbe dovuto essere l’anno della fine di Iggy Pop: finiti gli Stooges e licenziato il per me poco riuscito “Post Pop Depression” l’Iguana stava per tenersi sì la corona ma chiudendosi alle spalle le porte del reame non prima di un dito medio ben visibile per tutti. [Leggi...](https://artesuono.blogspot.com/2023/01/iggy-pop-every-loser-2023.html)
2

Tracy Chapman è l'album di debutto della cantautrice Tracy Chapman, pubblicato il 5 aprile 1988 dalla Elektra Records. L'album è stato registrato presso lo studio Powertrax di Hollywood, in California. Nel 1987, Chapman fu scoperto dal collega studente della Tufts University Brian Koppelman. Si offrì di mostrare il suo lavoro a suo padre, che possedeva una casa editrice di successo; tuttavia, non considerava seria l'offerta. [Leggi e ascolta...](https://noblogo.org/available/tracy-chapman-tracy-chapman-1988)
1

A parte la collaborazione con Roky Erickson nel suo bellissimo True Love Cast All, gli Okkervil River mancavano dalla scena musicale da tre anni e questo nuovo album si preannunciava come un album ‘difficile’. [Leggi...](https://noblogo.org/artesuono/okkervil-river-i-am-very-far-2011)
1

Ci sono personaggi la cui esistenza si dipana su un canovaccio ricco di svolte, di pieghe improvvise, di parabole inebrianti e di rovinose cadute, di successi fulminei e di paurosi sbandamenti. Il mondo del rock ne è pieno, anche se... [Leggi...](https://noblogo.org/dispensa/david-crosby)
2
David Crosby

Hard Again è un album in studio del cantante blues americano Muddy Waters. Pubblicato il 10 gennaio 1977, è stato il primo dei suoi album prodotto da Johnny Winter. [Leggi e ascolta...](https://noblogo.org/available/muddy-waters-hard-again-1977)
2

Sono trascorsi quasi quarant'anni dalla sua prima pubblicazione "Hangin' Around the Observatory" targata 1974, in mezzo ci sono vent'uno dischi, alcuni memorabili come Bring the Family del 1987 e il successivo... [Leggi...](https://artesuono.blogspot.com/2014/11/john-hiatt-mystic-pinball-2012.html)
1

Peggy Suicide è il settimo album di Julian Cope. È generalmente visto come l'inizio del suono e dell'approccio caratteristici di Cope e come un punto di svolta per Cope come artista in maturazione. [Leggi e ascolta...](https://noblogo.org/available/julian-cope-peggy-suicide-1991)
2

Forse 🤫 un po’ ne abbiamo bisogno. 🤗


Sono d’accordo Massimo, “disco onesto” è la frase che più gli si addice.



Scusami e poi mi taccio ma trovo giusto darti informazioni visto che Hiatt è tra i miei preferiti. Oltre a Bring the Family, disco profondo carico di dolore e speranza, ti consiglio vivamente anche “Slower turner”, uscito poco dopo che è più “orecchiabile” e godibile ma non per questo “easy” o superficiale.


Il primo inteso come il “suo” o come il “tuo” che hai ascoltato?

…e comunque “Bring the family” è un capolavoro


E mi trovi d’accordo anche se ci sono delle rare eccezioni.


Grazie mille!


Non saprei dirti. L’ascolto via app o browser


Alcuni dischi però sono stati decretati come patrimonio dell’umanità :-) Slowhand e Breakfast in America, hanno venduto milioni di copie: una decina il primo e quattro il secondo. Bring the Family è un capolavoro assoluto (per me il migliore di questa decina) che bisogna avere, Rickie Lee Jones e Tracy Chapman sono perle sonore di forte impatto emotivo, The Cars, Private Dancer, No Jacket Required, Brothers in Arms e Nick of Time, sono dischi che strizzano l’occhio al “commerciale” che però rimangono ottimi dischi



No no, quel font “pesante” l’ho cambiato una ventina di giorni fa con questo: Silvano Bottaro 🌈, ma invece compare ancora quello “pesante”


Grazie! Cambia poco e solo a titolo informativo, si parla di non meno di venti giorni… Buona giornata





fatto! ora si vedono Errore mio?



In effetti!


Ciao Adriano, sono Silvano Bottaro


Te la consiglio vivamente! Io ci sono stato molto per lavoro ma anche come visitatore. La cosa palpabile che si respira è l’aria di “apertura” data dalla gente e dagli spazi, una sensazione di libertà.