L’angolo del lettore
!libri
help-circle
rss
Benvenuti
pin
Ciao a tutti e benevenuti ne "L'angolo del lettore", la prima comunità di Feddit dedicata alla lettura. Per prima cosa vi invito a dare un'occhiata al post "Guida all'utilizzo di Feddit" e alla sidebar contenente le regole del server Feddit. https://feddit.it/post/6 In aggiunta alle regole del server eccone altre relative alla nostra comunità: 🚫 Non è consentito usare questo spazio per promuovere e/o spammare libri autoprodotti. 🚫 Pubblicando una recensione è assolutamente obbligatorio includere un AVVISO SPOILER, se presente. ⚠ Evitiamo di usare link Amazon o di altri grossi store preferendo, ove possibile, la pagina dedicata sul sito dell’editore. Per rompere il ghiaccio, ecco i miei primi due consigli di lettura: **[NARRATIVA]** Nella comunità [https://feddit.it/c/fumetti](Fumetti) è stato fatto il nome di **Neil Gaiman**, riferito all'opera **"Sandman"**. Consiglierei quindi **"Nessun Dove"**, ristampato da Mondadori nel 2021 con le illustrazioni di **Chris Riddell**. Mi ha tenuto compagnia per qualche settimana durante le lunghe serate invernali e l'ho trovato molto avvincente e ben costruito. https://www.oscarmondadori.it/libri/nessundove-neil-gaiman/ **[SAGGISTICA]** Sperando di non scatenare un pandemonio, mi sento di consigliare **"Dieci ragioni per cancellare subito i tuoi account social"** di **Jaron Lanier,** pubblicato nel 2018 da **"il Saggiatore"**. Pur non condividendo le sue critiche sul movimento "Open Source" e, tenendo ben presente che lavora in Microsoft, trovo che sia una buon testo da consigliare a chi vuole capire meglio i meccanismi dietro i social network commerciali e centralizzati per iniziare ad usarli, se proprio non si riesce a rinunciare, con più consapevolezza. https://www.ilsaggiatore.com/libro/dieci-ragioni-per-cancellare-subito-i-tuoi-account-social/ Buona serata a tutti.
8
Benvenuti
pin

Suoni d’inchiostro ospita ogni settimana un libro. Lo ascolteremo dalle sue pagine e dalle parole. Ma soprattutto dalla sua colonna sonora, dalla musica che c’è dentro. Si alterneranno opere di letteratura italiana e straniera. Contemporanea e classica. http://www.radiostart.it/blog/2023/03/27/suoni-dinchiostro-puntata-95/

Avviso a tutti gli interessati. liberliber.it ha superato la soglia di traffico che riesce a gestire. Grazie per le numerose visite ma, purtroppo, tanto traffico manda in tilt i server. Stiamo lavorando per risolvere il problema, speriamo in tempi rapidi. Grazie per la pazienza. Colgo l’occasione per rammentarvi che le vostre donazioni ci servono anche per questo… [@libri](https://mastodon.uno/@libri) [@libri@feddit.it](https://feddit.it/c/libri) [@bibliofilincurabili](https://a.gup.pe/u/bibliofilincurabili) [#mastolibri](https://mastodon.uno/tags/mastolibri) [#Fantaletture](https://mastodon.uno/tags/Fantaletture)
fedilink

«C’è oggi un’euforia politica attorno a **Monique Wittig** (1935-2003), scrittrice e teorica lesbica che, dall’inizio degli anni Settanta, **ha rivoluzionato il modo di pensare il sesso e l’eterosessualità**. E c’è un gran fermento editoriale intorno al suo lavoro, insuperato, ancora oggi, quanto a forza denaturalizzante. In Francia, i suoi libri sono ripubblicati, all’estero si moltiplicano le traduzioni o le ritraduzioni. Per l’Italia, basti pensare **al magistrale lavoro di curatela e ritraduzione recentemente fatto da Deborah Ardilli** per Il corpo lesbico cinquant’anni dopo la sua prima pubblicazione in francese. Perché Wittig oggi? E perché con tanta forza trascinante? Più ragioni storiche concorrono a spiegare questo fenomeno: le fasi politiche che attraversano in diversi Paesi alcune frazioni dei movimenti femministi e LGBTQIA+ sono caratterizzate da una critica mossa alla dimensione strutturale del sistema eteronormativo in vigore che trova certamente eco nei testi wittighiani. Nella riscoperta di Wittig c’è, inoltre, il ruolo trainante, anche se ambivalente, giocato da alcune ormai celebri teorie queer, **in special modo quelle di Judith Butler o di Paul B. Preciado**, di cui Wittig sarebbe l’antesignana. Essenziale è stato, ed è, lo smisurato lavoro di trasmissione fatto da appassionate traghettatrici di cultura lesbica come l’intellettuale e militante francese Suzette Robichon, amica e sodale di Wittig che, coadiuvata dall’associazione Les Ami.es de Monique Wittig, ha contribuito a permettere al pensiero della teorica di trovare negli ultimi anni **nuove forme di incarnazione teorica, artistica, militante, editoriale**». Continua su [La Falla](https://lafalla.cassero.it/agli-avamposti-dellumano/).

Gli editori di libri non si fermeranno finché le biblioteche non saranno morte
Gli editori di libri non si fermeranno finché le biblioteche non saranno morte [@libri@feddit.it](https://feddit.it/c/libri) Il post del "dipartimento di difesa-biblioteche" di Mike Masnick All'inizio di questa settimana c'è stata finalmente un'udienza nel caso promosso dai grandi editori di libri per sopprimere le biblioteche. Questo, ovviamente, non è il modo in cui gli editori descrivono la causa, ma è assolutamente ciò di cui tratta la causa. [@libri@poliverso.org](https://poliverso.org/profile/libri) [https://www.techdirt.com/2023/03/22/book-publishers-wont-stop-until-libraries-are-dead/](https://www.techdirt.com/2023/03/22/book-publishers-wont-stop-until-libraries-are-dead/)
fedilink

La rete delle biblioteche nel contrasto della povertà educativa
La rete delle biblioteche nel contrasto della povertà educativa [@libri](https://feddit.it/c/libri) Nel contrasto della povertà educativa, poche strutture hanno una potenzialità strategica paragonabile a quella delle biblioteche. Presidi diffusi sul territorio, cui accedere liberamente, che possono vivere come luoghi di studio, di aggregazione, di socialità. Aspetti ancora più importanti per un paese dove l’accesso alla lettura resta profondamente diseguale. cc [@scuola](https://poliverso.org/profile/scuola) [@st2wok](https://livellosegreto.it/@st2wok) [https://www.conibambini.org/osservatorio/la-rete-delle-biblioteche-nel-contrasto-della-poverta-educativa/](https://www.conibambini.org/osservatorio/la-rete-delle-biblioteche-nel-contrasto-della-poverta-educativa/)
fedilink

"Negli ultimi anni, sia in Italia che in altri paesi, le case editrici hanno ripreso a pubblicare romanzi di scrittrici del Novecento i cui libri si facevano fatica a trovare. Questa tendenza editoriale è stata suscitata da un nuovo interesse per la letteratura prodotta dalle donne legato ai più recenti discorsi femministi, e potrebbe portare a un cambiamento in quello che comunemente è considerato il “canone letterario”, cioè quell’insieme di opere studiate a scuola e conosciute anche solo per sentito dire da un gran numero di persone: comprende soprattutto testi scritti da uomini, anche a causa delle storiche discriminazioni nei confronti delle donne, artiste e letterate comprese." via [ilPost](https://www.ilpost.it/)

"Non aspettatevi emozionanti racconti di scalate, reportage degli 8mila raggiunti, resoconti appassionati dell'epopea messneriana della montagna. Niente di tutto ciò. Le pagine di questo libro, "Il senso dell'inutile", rappresentano invece il testamento spirituale di un uomo (che a volte di "umano" ha avuto assai poco, avendo toccato limiti che noi umani ....), di un grandissimo alpinista che ha raggiunto l'equilibrio, che ha trovato la pace interiore, il proprio ubi consistam, un uomo che ha saputo contemperare il desiderio di avventura alla sostenibilità e all'amore per il pianeta. Complice anche l'età, certamente e il ripiegamento su pratiche di vita meno estreme. Ed è per questo che il saggio-memoir, edito dalla casa editrice Solferino, è rivolto non solo agli amanti della montagna, ma a tutti coloro che hanno a cuore la salvaguardia del pianeta e cercano modalità di vita in consonanza con la natura e modelli di ispirazione." via [Criticaletteraria.org](https://www.criticaletteraria.org)

Quali libri ci sono sul vostro comodino?
Quali libri ci sono sul vostro comodino? [@libri@feddit.it](https://feddit.it/c/libri) Quali [#libri](https://mastodon.uno/tags/libri) state leggendo? Perché li avete scelti? Li consigliereste ad altri lettori? Per quanto mi riguarda sto leggendo “La casa disabitata” di Charlotte Riddell ([https://inventaire.io/entity/isbn:9788865513637](https://inventaire.io/entity/isbn:9788865513637)), un breve romanzo a metà fra la storia di fantasmi e il giallo. Per ora – sono poco dopo la metà – mi sta piacendo abbastanza, anche se ho trovato la prima parte un po' “moscia” (penso sia perché il gusto contemporaneo è diverso da quello del 1883). [@libri@poliverso.org](https://poliverso.org/profile/libri)
fedilink

Per tutti gli appassionati di podcast... "È uscita la prima puntata di Comodino, il nuovo podcast del Post in cui Ludovica Lugli e Giulia Pilotti parlano dei libri che sono, appunto, sui loro comodini: di quello che sta dentro ma anche intorno ai libri, di editoria, classifiche, BookTok e copertine; libri appena usciti o pubblicati da tempo, di tutti i generi." Vai [ilPost](https://www.ilpost.it)

"I classici della distopia, e alcuni tra i migliori romanzi distopici contemporanei, da leggere per riflettere sul presente (e sul futuro)… – Una selezione (che non ha la pretesa dell’esaustività)" via [ilLibraio](https://www.illibraio.it/)

Io sono Ava - di Erin Stewart. [@libri@feddit.it](https://feddit.it/c/libri) [@libri](https://mastodon.uno/@libri) [@troppacaffeina](https://mastodon.uno/@troppacaffeina) Torno per condividere con voi i libri che mi hanno lasciato qualcosa. Oggi è la volta di un bel libro per ragazzi. Sopravvissuta ad un incendio, dove a perso la famiglia, l'adolescente Ava si trova di fronte gli enormi problemi che le cicatrici lasciate dal fuoco portano con sé e pensa di risolverli scappando in un altro quartiere, un'altra scuola. Ma questi si ripresentano e devono essere affrontati. [\#libri](https://mastodon.uno/tags/libri) [#mastolibri](https://mastodon.uno/tags/mastolibri)
fedilink

«È morto a 88 anni lo scrittore giapponese Kenzaburo Oe, tra le altre cose vincitore del premio Nobel per la letteratura nel 1994. La notizia è stata annunciata lunedì dalla sua casa editrice giapponese, Kodansha, che ha detto che Oe è morto il 3 marzo.» [continua su [Il Post](https://www.ilpost.it/2023/03/13/kenzaburo-oe-morto/)] «Considerato a lungo uno degli scrittori più scomodi, sia per il suo rifiuto di una prosa convenzionale sia per i ripetuti attacchi al sistema politico ed economico giapponese, Ō. ha ottenuto un riconoscimento a livello internazionale nel 1994, con l'assegnazione del premio Nobel per la letteratura. La ricchezza immaginativa, la polivalenza del linguaggio, il carattere sperimentale sono gli aspetti più significativi della sua opera, in cui è evidente una profonda assimilazione della cultura occidentale (da V. Turner, M. Bachtin, Ju. Lotman a W.B. Yeats, W. Blake, F. O'Connor e soprattutto M. Twain, esempio e stimolo fin dagli anni della giovinezza). D'altra parte, Ō. si presenta come una figura isolata, di difficile approccio, inquietante per il messaggio che propone, lontano dal grosso pubblico al quale non offre alcuna visione rassicurante o ottimistica della realtà.» [continua su [Treccani](https://www.treccani.it/enciclopedia/kenzaburo-oe)]

Grazie alla partnership tra Better World Books e Internet Archive, i libri che le biblioteche non possono più conservare, possono essere resi accessibili alle generazioni a venire
**[È il classico dilemma del bibliotecario: poiché nessuna biblioteca dispone di spazio di archiviazione illimitato, ogni biblioteca deve gestire attentamente la propria collezione fisica e ciò significa rimuovere i libri per fare spazio a quelli nuovi.](http://blog.archive.org/2023/03/08/saving-4-million-books-from-landfill/)** [@libri](https://feddit.it/c/libri) Da quando hanno formato una [partnership globale per l'alfabetizzazione](https://blog.archive.org/2019/11/06/for-the-love-of-literacy-better-world-books-and-the-internet-archive-unite-to-preserve-millions-of-books/) nel 2019, [Better World Books (BWB)](https://www.betterworldbooks.com/?gclid=cd47814b095b1efd615de22281ed7d6f&gclsrc=3p.ds&msclkid=cd47814b095b1efd615de22281ed7d6f&utm_source=bing&utm_medium=cpc&utm_campaign=Brand-Pure-USA%20(PSDW)&utm_term=better%20world%20books&utm_content=~Better%20World%20Books) e Internet Archive hanno offerto alle biblioteche un percorso unico per garantire che i libri di cui non hanno più bisogno nelle loro collezioni possano essere conservati e resi accessibili alle generazioni a venire. Il [servizio fornito da BWB](https://services.betterworldbooks.com/libraries/) è importante per le biblioteche. BWB raccoglie libri usati da biblioteche, librai, college e università in sei paesi, che vengono poi rivenduti online, donati o riciclati. Ad oggi, Better World Books ha donato oltre 35 milioni di libri in tutto il mondo, ha raccolto quasi 34 milioni di dollari per biblioteche e alfabetizzazione e ha salvato più di 450 milioni di libri dalle discariche. Attraverso la partnership con Internet Archive, BWB ha donato più di un milione di libri ogni anno per la conservazione e la digitalizzazione, per un totale di 4 milioni di libri fino ad oggi. [@libri](https://poliverso.org/profile/libri) **[Il post dal blog di Internet Archive](http://blog.archive.org/2023/03/08/saving-4-million-books-from-landfill/)**
fedilink

RILEGGIAMO: L’agente segreto di Joseph Conrad
Londra 1894: Verloc conduce una vita tranquilla insieme alla moglie Winnie con la quale gestisce un piccolo negozio; con loro vive Stevie, fratello minore di Winnie. Da anni, Verloc lavora come agente segreto per il governo del suo paese che lo ha incaricato di infiltrarsi in un gruppo di anarchici e di organizzare un attentato. Costretto ad agire nel silenzio, convince Stevie ad aiutarlo, senza immaginare che questa scelta metterà in moto conseguenze drammatiche. [#LIBRO](https://poliverso.org/search?tag=LIBRO) [@libri](https://feddit.it/c/libri) [#rileggiamo](https://poliverso.org/search?tag=rileggiamo) [www.iyezine.com/lagente-segret…](https://www.iyezine.com/lagente-segreto-di-joseph-conrad)
fedilink

"Dallo studio Zupagrafika un omaggio alla Scuola polacca dei manifesti, in forma di volume pieno di poster da staccare e con una słup di carta da costruire." via [Frizzifrizzi](https://www.frizzifrizzi.it/)

> È proprio la materia che sento muoversi dentro di me, che mi fa assumere ogni sorta di forma e mi spinge fuori, con questo appetito per la vita, questa curiosità per le persone, questa paura di durare che mi trasforma in una trottola. È questa gelatina che mi ha fatto adorare e poi odiare il mangiare, che rende la contraddizione più forte dell'affermazione in me, che m'impedisce di "prendere forma" e quindi di svilupparmi. (p. 250) Si può riassumere con questa citazione la complicata personalità di Claude Arnaud, scrittore francese e protagonista omonimo di questo romanzo-memoir pubblicato in Francia nel 2010 e vincitore del premio Jean-Jacques Rousseau l'anno successivo, ispirato alla sua vita e a quella dei suoi fratelli maggiori, Pierre e Philippe. via [Criticaletteraria](https://www.criticaletteraria.org)

"Ogni anno dal 1967 in occasione della Bologna Children’s Book Fair, la più importante fiera dell’editoria per bambini e ragazzi del mondo, viene organizzata una grande mostra di illustrazioni, la “Mostra Illustratori”, che raccoglie ottimi esempi di quest’arte da tutto il mondo. " via [ilPost](https://www.ilpost.it/)

Il mago del Cremlino di Giuliano da Empoli
Dopo alcuni saggi, Giuliano da Empoli – professore di politica comparata a Parigi – pubblica in Francia per le Edizioni Gallimard e in Italia per tipi di Mondadori, il suo primo romanzo “Il mago del Cremlino” in cui si narra la vita di Vadim Baranov, consigliere personale del Presidente russo Vladimir Putin, un personaggio fittizio dietro al quale si cela il reale spin doctor Vladislav Surkov. [@libri](https://feddit.it/c/libri) [www.iyezine.com/il-mago-del-cr…](https://www.iyezine.com/il-mago-del-cremlino-di-giuliano-da-empoli)
fedilink

Come tutelare la tua privacy quando usi lo smartphone o navighi in Internet?
Come tutelare la tua privacy quando usi lo smartphone o navighi in Internet? [@libri](https://feddit.it/c/libri) **[Ecco alcuni libri, siti e film per consentire ai ragazzi di approfondire un tema di stretta attualità nel mondo](https://www.focusjunior.it/news/news-e-curiosita/privacy-libri-e-video-da-guardare-per-la-protezione-dei-dati-personali/) consigliati da @Focus\_it Junior**
fedilink

Uno scorcio del 2001
2

Come l’occidente ha provocato la guerra in Ucraina. L’analisi di Benjamin Abelow, storico USA che affronta le ragioni più profonde della catastrofe in corso.
Come l'occidente ha provocato la guerra in Ucraina. L'analisi di Benjamin Abelow, storico USA che affronta le ragioni più profonde della catastrofe in corso. [@libri](https://feddit.it/c/libri) Senza giustificare l’aggressione di Mosca o scagionare i leader russi, si illustra in modo chiaro e convincente come l’Occidente abbia innescato il conflitto ucraino, mettendo i propri cittadini e il resto del mondo di fronte al rischio reale di una guerra nucleare. [https://www.wereporter.it/in-libreria-come-loccidente-ha-provocato-la-guerra-in-ucraina/](https://www.wereporter.it/in-libreria-come-loccidente-ha-provocato-la-guerra-in-ucraina/)
fedilink

...e li vende attraverso Amazon, negli Stati Uniti, o li pubblica in modi più tradizionali, in Corea del Sud. via [IlPost.it](https://www.ilpost.it/)

"Quattro sono le grandi invenzioni americane, si scopre leggendo questo libro: il regolamento per la corretta gestione delle assemblee, la Carta dei Diritti, i principi degli Alcolisti Anonimi e il progetto rivoluzionario ideato dai protagonisti di Comica finale, Wilbur Giunchiglia-11 Swain, ex Presidente degli Stati Uniti, e sua sorella Eliza. All’interno del romanzo, un’opera rivalutata dall’autore stesso in tarda età e mai del tutto dai recensori (“aver dato una D a questo libro assolutamente magnifico è stato un atto di codardia. Sono passato dalla parte del nemico, i critici”, p. 228), pur adottando le forme e i temi della fantapolitica, Vonnegut mette molto di sé e della sua visione del mondo." via [Criticaletteraria.org](https://www.criticaletteraria.org)

I falsari di André Gide
Primo e unico vero romanzo di André Gide, “I falsari” (1925) è un atto d’accusa nei confronti della letteratura per la mancanza di coraggio, lo scarso approfondimento e l’essere complice nella costruzione della menzogna; sorprendente e affascinante, diverso da qualsiasi altra cosa, mette in scena le vicende di un gruppo di personaggi disparati, moltiplicando i punti di vista, i generi e le linee narrative secondarie, distaccandosi così dalla tradizionale narrazione lineare. [www.iyezine.com/i-falsari-di-a…](https://www.iyezine.com/i-falsari-di-andre-gide) [@libri](https://feddit.it/c/libri)
fedilink

I due Hotel Francfort di David Leavitt
Dopo sei anni di silenzio, nel 2013 Leavitt torna con “I due Hotel Francfort”, un romanzo ambientato nel giugno del 1940, sui modi in cui le persone possono cambiare in circostanze eccezionali e non essere più le stesse. È la fotografia di un’Europa alla viglia del disastro, che fa fatica a tenere in vita gli ultimi equilibri mentre dai confini di molte nazioni risuonano colpi di mortaio; una storia immersa nell’atmosfera tanto precaria quanto seducente del neutrale porto di Lisbona, città affollata di espatriati preoccupati di quello che stanno per perdere, in attesa di essere portati in salvo a New York dalla nave SS Manhattan. [@libri](https://feddit.it/c/libri) [www.iyezine.com/i-due-hotel-fr…](https://www.iyezine.com/i-due-hotel-francfort-di-david-leavitt)
fedilink


«**Dal 31 marzo al 2 aprile**, il primo **Festival Internazionale di Letteratura Working Class in Italia**, a Campi Bisenzio. Ci siamo messi in testa di fare il primo Festival italiano di letteratura working class. E di farlo a Campi Bisenzio, presso la Gkn. **Perché un festival che vive di storia della classe lavoratrice vive dove la classe lavoratrice prova a scrivere la sua storia**. C’è stata finora una sola esperienza simile: il Working Class Writers Festival tenutosi a Bristol, nel Regno unito, nell’ottobre del 2021. Al contrario del festival di Bristol però noi non abbiamo alcun tipo di finanziamento né pubblico né privato e **la fruizione del festival sarà interamente gratuita**. Il Festival sarà organizzato dall’**Aps Soms Insorgiamo**, dal **Collettivo Di Fabbrica – Lavoratori Gkn Firenze** e dalle **Edizioni Alegre**, con la sua collana working class diretta da Alberto Prunetti. Abbiamo gettato il cuore oltre l’ostacolo e abbiamo iniziato a organizzare il Festival. Ma per riuscire a sostenere tutti i costi organizzativi **abbiamo bisogno della partecipazione attiva di chi condivide con noi questa esigenza politica e culturale**. Il caso Gkn ci ha dimostrato una volta di più che per riappropriarti della tua vita lavorativa, personale, devi saperla narrare e che quindi **la narrazione della working class è parte vitale della sua lotta**. E così sarà questo festival: parte integrante del percorso di reindustrializzazione dal basso della Gkn. Ci saranno idee, suggestioni, ispirazioni, racconteremo, presenteremo libri ma produrremo anche un evento in grado di finanziare la cassa di resistenza. Il festival vuole essere anche **un forte impulso all’editoria indipendente**, perché la fabbrica dà e la fabbrica restituisce. La capacità della classe lavoratrice di difendere i propri posti di lavoro si nutre della capacità di cambiare l’intero mondo attorno a sé, compreso quello culturale. **Il programma sarà pubblico dal primo marzo**, qua trovi tutte le anticipazioni e le modalità di sottoscrizione per aiutarci nell’organizzazione. Hai tempo **fino al 28 febbraio**.» Più informazioni > [qui](https://www.produzionidalbasso.com/project/la-working-class-scrive-la-sua-storia/). Il sito di Edizioni Alegre > [qua](https://edizionialegre.it/).

<p>Questo diario è il resoconto del lungo viaggio in moto attraverso l’America Latina intrapreso dal
Questo diario è il resoconto del lungo viaggio in moto attraverso l’America Latina intrapreso dal “Che” – ancora studente della facoltà di medicina – con il suo amico e compagno di studi Alberto Granado, tra il ‘51 e il ‘52. [@libri](https://feddit.it/c/libri) [https://www.iyezine.com/latinoamericana-di-ernesto-che-guevara](https://www.iyezine.com/latinoamericana-di-ernesto-che-guevara)
fedilink

<p>Questo diario è il resoconto del lungo viaggio in moto attraverso l’America Latina intrapreso dal
Questo diario è il resoconto del lungo viaggio in moto attraverso l’America Latina intrapreso dal “Che” – ancora studente della facoltà di medicina – con il suo amico e compagno di studi Alberto Granado, tra il ‘51 e il ‘52. [@libri](https://feddit.it/c/libri) [https://www.iyezine.com/latinoamericana-di-ernesto-che-guevara](https://www.iyezine.com/latinoamericana-di-ernesto-che-guevara)
fedilink

Latinoamericana di Ernesto “Che” Guevara
Questo diario è il resoconto del lungo viaggio in moto attraverso l’America Latina intrapreso dal “Che” – ancora studente della facoltà di medicina – con il suo amico e compagno di studi Alberto Granado, tra il ‘51 e il ‘52. [@libri](https://feddit.it/c/libri) [www.iyezine.com/latinoamerican…](https://www.iyezine.com/latinoamericana-di-ernesto-che-guevara)
fedilink

Sono in linea, sfogliabili, i 18 volumi pubblicati dall’editore Feltrinelli fra il 1961 e il 1978. Ringraziamo la Fondazione Ernesto Rossi e Gaetano Salvemini per la collaborazione.
![](https://feddit.it/pictrs/image/f2b0aa7a-8094-4572-8e19-8cc86aff399c.png) (grazie a [@MariuzzoAndrea@poliversity.it](https://poliversity.it/@MariuzzoAndrea) per la segnalazione)

«Per parlare con esattezza di letteratura queer dovremmo prima di tutto domandarci **cosa voglia dire letteratura** e **cosa voglia dire queer**. Entrambi i termini, però, hanno un portato di catarsi e cambiamento che rendono fuori luogo, se non addirittura inutile, mettersi a dialogare con le armi dei dizionari e delle correnti di pensiero al fine di trovare una soluzione univoca. Oltretutto, cercare di trovare una soluzione univoca sarebbe un tradimento essenziale del portato di queste pseudo-categorie.» Continua su [La Falla](https://lafalla.cassero.it/cosa-vuol-dire-letteratura-queer/).

«È arrivato il momento che tutti i fan stavano aspettando da ben 6 anni: il nuovo libro di Haruki Murakami, lo scrittore 74enne conosciuto in tutto il mondo, uscirà il 13 aprile. Come riportato da [Nikkei Asia](https://asia.nikkei.com/Life-Arts/Books/Haruki-Murakami-to-publish-1st-novel-in-6-years-in-April), l'annuncio arriva dalla Shinchosha Publishing, la casa editrice che si occuperà della pubblicazione. Non sono ancora state rilasciate notizie sulla trama o sul titolo, ma l'editore ha svelato che il costo del libro sarà di 2.970 yen, circa 21 euro.» Continua su [Wired](https://www.wired.it/article/haruki-murakami-nuovo-libro-annuncio/).

Il sabotaggio di Émile Pouget, edito da Massari
Questo volumetto edito nel 1913, è opera di Émile Pouget (1860–1931), uno dei militanti anarchici più rappresentativi del movimento operaio francese, colui che per primo ha definito il concetto di sabotaggio. Sin dal 1897 la Confédération Générale du Travail, durante il congresso di Tolosa, grazie soprattutto a Pouget, definisce “ufficialmente” il sabotaggio un metodo di lotta sindacale. [@libri](https://feddit.it/c/libri) [www.iyezine.com/il-sabotaggio-…](https://www.iyezine.com/il-sabotaggio-di-emile-pouget-edito-da-massari) [\#libro](https://poliverso.org/search?tag=libro) [#libri](https://poliverso.org/search?tag=libri) [#rileggere](https://poliverso.org/search?tag=rileggere)
fedilink

«Correva l’anno 1873 e il 28 gennaio in Francia, a Saint-Sauveur-en-Puisaye, nasce Colette. Si afferma già in giovane età grazie alla sua poliedricità, diventando una figura di spessore nella prima metà del XX secolo. Non solo scrittrice prolifica, ma anche sceneggiatrice e regista cinematografica, commerciante, estetista, critica e autrice teatrale, giornalista e caporedattrice. Trascorre l’infanzia in Borgogna dove l’educazione della madre, atea e anticonformista, fanno di Colette la donna libera ed emancipata che conosciamo. Contro ogni convenzione morale, la sua opera è emblema di una continua distruzione di alcuni tabù femminili. Il suo personaggio più di successo è Claudine, protagonista di una serie fortunata di opere che fece non poco scandalo per il suo carattere dichiaratamente erotico.» Continua su [La Falla](https://lafalla.cassero.it/nostra-santita-colette/).
2

Le libere donne di Magliano di Mario Tobino
[@libri](https://feddit.it/c/libri) Questo romanzo – scritto dal 1950 al ’52 – nasce dalla rielaborazione delle cartelle cliniche compilate nel manicomio di Maggiano, diretto per anni dallo stesso Tobino, e racconta il tentativo dell’autore di umanizzare la vita del manicomio condivisa con le proprie pazienti. [www.iyezine.com/le-libere-donn…](https://www.iyezine.com/le-libere-donne-di-magliano-di-mario-tobino)
fedilink

«La Corte europea dei diritti umani, il tribunale internazionale che si occupa di far rispettare la Convenzione europea dei diritti umani, ha stabilito in una sentenza che definire “dannosi” i libri per bambini che ritraggono famiglie con genitori dello stesso sesso è una violazione della libertà d’espressione. La sentenza riguarda un caso iniziato in Lituania dieci anni fa, con la pubblicazione di un’antologia di racconti per bambini che ritraeva anche coppie di persone dello stesso sesso: il libro era stato prima ritirato dal mercato e poi rimesso in circolazione con un contrassegno che lo definiva non adatto ai minori di 14 anni. L’autrice aveva fatto ricorso e il caso era finito alla Corte europea: quella appena pubblicata è la prima sentenza di questo tribunale su restrizioni applicate a libri per bambini che ritraggono famiglie omosessuali. Ma il tema è molto discusso e contestato anche in altri paesi europei (e non solo).» Continua su [Il Post](https://www.ilpost.it/2023/01/25/corte-europea-diritti-delluomo-libri-bambini-famiglie-omosessuali/).

«In *Queer. Storia culturale della comunità LGBT+*, nel capitolo dedicato alla percezione culturale della comunità LGBT+ negli anni Trenta, Maya De Leo scrive che l’insediamento di Hitler ha subito portato con sé una serie di misure censorie e intimidatorie nei confronti della popolazione queer. Ancor prima che la tragedia si concretizzasse in quel dramma che sono state le deportazioni, i campi di concentramento e i forni crematori, il leader del Terzo Reich ha instillato nelle arterie d’Europa i feroci prodromi di quello che verrà: dapprima mettendo al bando locali notturni associati al malcostume e poi vietando di fatto ogni forma di aggregazione queer. Nella giornata di oggi, in cui commemoriamo tutte le vittime del nazifascismo, vogliamo scrostare il ricordo intorno all’omocausto, riportare alla luce tutti i corpi queer che sono stati travolti dai rastrellamenti, tutte le storie che hanno perso la voce. Ecco cinque libri per iniziare a comprendere la pagina più nera della nostra Storia.» Continua su [Gay.it](https://www.gay.it/omocausto-5-libri-storie).

Nata a Pisa da una famiglia di ebrei piemontesi e cresciuta a Roma, Lia Levi è autrice di romanzi e di libri per l’infanzia. Ha cominciato da bambina, ai tempi delle leggi razziali, per cercare di capire cosa stava succedendo nel mondo.

L’angolo del lettore
!libri
    Create a post

    Ciao a tutti e benevenuti ne “L’angolo del lettore”, la prima comunità di Feddit dedicata alla lettura.

    Qui possiamo condividere consigli di lettura, opinioni personali e recensioni, interviste ad autori/editori/addetti ai lavori e novità in uscita.

    Per prima cosa vi invito a dare un’occhiata al post “Guida all’utilizzo di Feddit” e alla sidebar contenente le regole del server Feddit.

    https://feddit.it/post/6

    In aggiunta alle regole del server, eccone altre relative alla nostra comunità:

    🚫 Non è consentito usare questo spazio per promuovere e/o spammare libri autoprodotti.

    🚫 Pubblicando una recensione è assolutamente obbligatorio includere un AVVISO SPOILER, se presente.

    ⚠ Evitiamo di usare link Amazon o di altri grossi store preferendo, ove possibile, la pagina dedicata sul sito dell’editore.

    Il rispetto reciproco è fondamentale per creare un luogo di confronto sereno e piacevole.

    Pensiamo prima di postare e/o commentare… 🤔

    • 4 users online
    • 1 user / day
    • 2 users / week
    • 18 users / month
    • 67 users / 6 months
    • 428 subscribers
    • 288 Posts
    • 374 Comments
    • Modlog