La moderazione è l’elemento chiave di ogni comunità telematica, ma nel fediverso questo aspetto si nota in modo particolare rispetto ad altre realtà (forum, social proprietari, piattaforme di partecipazione, gruppi telegram), dal momento che gli utenti sono identificati e “legati” alle loro rispettive comunità fin dal proprio “cognome” (= il dominio dell’istanza) e queste comunità, che pure sono basate su server diversi e su software diversi, si trovano a interagire le une con le altre.

Questo comporta l’esistenza di un “ecosistema” unico costituito tuttavia da una molteplicità di “biomi” interconnessi.

La moderazione (insieme ovviamente al software specifico) costituisce dunque quel fattore di condizionamento ambientale “esterno” decisivo nel plasmare la natura e l’identità di quella comunità.

Come nei processi di selezione naturale l’ambiente causa la modificazione delle caratteristiche di una specie (laddove i cambiamenti ambientali rendono certe caratteristiche più o meno vantaggiose alla sopravvivenza -e alla riproduzione), allo stesso modo la moderazione interviene artificialmente, più o meno consapevolmente, nel far sì che alcune caratteristiche degli utenti siano più o meno compatibili con la sopravvivenza in quell’istanza.

Le regole dell’istanza (informazioni sul server e termini di servizio) costituirebbero decisamente la migliore selezione all’ingresso, ma non sempre vengono lette e, comunque, potrebbero essere tranquillamente ignorate senza la presenza di uno staff di moderazione.

La moderazione può perciò diventare a tutti gli effetti un’operazione di ingegneria sociale per dare un’identità particolare a un’istanza.

Da questa evidenza derivano alcune considerazioni sulle quali dovrebbero riflettere tutti gli utenti, nel loro rapporto con la propria istanza, a prescindere dai temi e dai contenuti prevalenti in quell’istanza:

  1. se vi trovate bene nella vostra istanza, non è un caso: quella istanza è fatta proprio per utenti con la vostra sensibilità
  2. se vi trovate a disagio nella vostra istanza, non è un caso: è che non siete compatibili con quella istanza
  3. Se vi trovate a disagio in un’istanza, ma vi incuriosisce comunque un po’ e volete darle un’altra possibilità, fate bene; ma sappiate che è più facile che siate voi a cambiare piuttosto che l’istanza. Sì, le persone cambiano: anche voi! Almeno finché siete vivi…

Il moderatore però è solo il custode del territorio in l’utente abita, ma ogni utente è libero di fare la conoscenza e di interagire con altri utenti, provenienti da altre realtà.

Questi non sono solo utenti diversi singolarmente (chiunque è diverso…), ma sono utenti abituati a regole diverse: accettare la loro diversità è l’unica possibilità che ha un utente del fediverso di mettere il naso fuori da quella zona comoda costituita dalla propria istanza. Bisogna però fare attenzione e mantenere un atteggiamento tollerante verso la diversità altrui.

E qui veniamo alla questione delle segnalazioni ai moderatori

Ovviamente segnalare messaggi problematici è fondamentale per mantenere un ambiente ottimale, ma è opportuno distinguere gli utenti della propria stessa istanza da quelli appartenenti a istanze differenti; ciò che è vietato in una istanza può essere consentito in un’altra: ci sono quasi 4 milioni di utenti mastodon che (giustamente!) non sono tenuti a “rispettare” le regole dell’istanza in cui vi trovate tanto bene: un utente non va segnalato solo perché non si comporta come riteniamo opportuno: se la cosa ci crea fastidio possiamo silenziarlo o bloccarlo, ma la segnalazione di utenti di altre istanze andrebbe limitata a irregolarità gravi: contenuti illegali, atteggiamento ostile o spam aggressivo (che ricordiamo: possono portare a un’esclusione della visibilità di quegli utenti dall’istanza, MA non necessariamente la chiusura di quell’account), o condotte scorrette, contenuti sensibili e autopromozionali, crossposting, flooding (che possono però raramente portare a più che un silenziamento dall’istanza: infatti altri utenti dell’istanza potrebbero voler seguire quegli utenti e un ban non lo consentirebbe più).

Inutile ricordare quindi che la segnalazione va fatta con intelligenza, perché i moderatori sono subussati da segnalazioni e non amano ricevere segalazioni assurde, inutili o pretestuose!

Alcune regole di base:

  • se un utente non vi piace, non segnalàtelo: silenziàtelo semplicemente o bloccàtelo
  • un’opinione, anche se sbagliata, non è per forza disinformazione! Non fatevi prendere dal complesso dell’inquisitore contro ogni cosa che sa dii fake news
  • guardate il contesto e cercate di capire l’ironia: se un utente sostiene di essere diventato luminoso dopo il vaccino, potrebbe essere una battuta
  • NO, UN ABITO SUCCINTO NON COSTITUISCE UN CONTENUTO SENSIBILE!!!
  • i buongiornissimi fano cagare, ma un “buongiorno!” ogni tanto può anche scappare, basta che non diventi un’ossessione quotidiana: e poi alla fine meglio un buongiorno che un vaffanculo
  • il flooding è il male assoluto, ma splittare un messaggio lungo in tre toot non è flooding…
  • vi siamo grati quando ci segnalate fake news, ma indicateci una fonte che spieghi perché lo siano: i moderatori non sono fact checker, non hanno il tempo di verificare ogni boiata e visitare certi siti fa anche male alla salute!
  • ricordate che si segnalano i contenuti e non le persone: non siamo su twitter, dove le segnalazioni vengono fatte per creare problemi agli altri! Qui nel fediverso le segnalazioni si fanno per rendere l’ambiente migliore, ripulirlo dai contenuti problematici e, soprattutto, cercare di far capire agli utenti che hanno commesso qualche errore, il motivo per cui quello sia un errore e come fare per non ripeterlo.
Thushi
link
fedilink
46 mesi

@poliverso
clap clap per il discorso sulle segnalazioni

@poliverso
admin
creator
link
fedilink
26 mesi

Eh… 😅

@prealpinux
link
fedilink
36 mesi

Grazie per questo post, hai evidenziato bene potenzialità e problemi nella moderazione di comunità interconnesse come quelle del fediverso. 👍

Che succede nel Fediverso?
!fediverso

    Questo canale è dedicato a notizie e aggiornamenti sul fediverso e alla comunicazione di iniziative ed eventi che adottano il fediverso come strumento di diffusione sociale.

    https://poliverso.org/profile/notizie

    NB: gli utenti si assumono la responsabilità di ciò che scrivono; sono comunque vietati gli off topic, il linguaggio aggressivo e i contenuti illegali e pornografici.

    • 0 users online
    • 3 users / day
    • 14 users / week
    • 33 users / month
    • 75 users / 6 months
    • 161 subscribers
    • 110 Posts
    • 262 Comments
    • Modlog