Che succede nel Fediverso?
!fediverso
help-circle
rss

Il fediverso non è una darknet: discussione sugli hack del #fediverso, sulle reazioni stizzite degli utenti e sul concetto di consenso
[Il consenso nel Fediverso. il post di](https://mastodon.lol/@sindarina/109758766514885176) [@sindarina](https://mastodon.lol/users/sindarina) [ (traduzione automatica)](https://mastodon.lol/@sindarina/109758766514885176) ---------- [@fediverso](https://feddit.it/c/fediverso) Sono un po' preoccupata per il numero di persone qui che, come me, sono arrivate abbastanza di recente, e che stanno sperimentando le cosiddette reazioni "estreme" e "irragionevoli" a loro che vogliono "hackerare" il fediverso per cancellare il l'intera conversazione sul consenso come in qualche modo non rilevante. La NSA monitora comunque tutto ciò che fai su Internet, quindi perché ti lamenti dei fratelli tecnologici che vogliono raccogliere all'aperto, yada yada. Sembra che dobbiamo definire cosa sia effettivamente il consenso. Esiste solo una forma di consenso dell'utente valido; CONSENSO INFORMATO, ENTUSIASTICO, REVOCA. Questo è tutto. Senza se, senza ma. L'utente deve capire per cosa sta dando il consenso e l'ambito per il quale il suo consenso è valido. Devono essere entusiasti, totalmente d'accordo con la decisione, non accettarla a malincuore perché sentono di non avere altra scelta. E devono essere in grado di revocare tale consenso in qualsiasi momento, tra cinque minuti o tra cinque anni. Il loro consenso dovrebbe essere limitato nel tempo e scadere automaticamente quando non interagiscono più con il tuo servizio o prodotto. Se modifichi l'ambito, devi chiedere nuovamente il loro consenso e assicurarti che comprendano l'impatto delle modifiche che stai apportando. L'ambito include chi possiede e gestisce il servizio o il prodotto. Se vuoi essere acquisito, devi chiedere nuovamente il loro consenso. Il consenso dell'utente NON è trasferibile, periodo, indipendentemente dai moderni termini di servizio richiesti. La maggior parte delle persone nel settore della tecnologia non vuole sentirlo, perché invalida la stragrande maggioranza dei loro modelli di business, dati di formazione AI/ML, operazioni di intelligence aziendale e così via. Tutto ciò che si basa sulla raccolta di dati "pubblici" diventa improvvisamente sospetto, se si applica quanto sopra. E sì, questo include i beniamini di Internet come Internet Archive, che opera anch'esso su un modello di opt-out non consensuale. È la conquista dell'occidente, rivendicare la proprietà senza permesso. È così radicato nella cultura bianca e occidentale di Internet che ora ci sono intere generazioni che considerano tutto ciò che può essere letto dal crawler che hanno scritto in un fine settimana come un gioco leale, indipendentemente da quale fosse l'intenzione originale dell'utente. Ripubblicare, riformattare, archiviare, aggregare, il tutto senza che l'utente ne sia pienamente consapevole, perché se lo fosse, si opporrebbe. È disonesto come un ca\*\*o, e non è diverso dagli atteggiamenti coloniali nei confronti delle risorse naturali. "È lì, quindi possiamo prenderlo."😒 Oh, e anche, vaff\*\*\*\*lo con il condiscendente "lawl, non sai che la NSA ti controlla comunque?!" che sembra diffuso tra le persone dei circoli infosec. La gente lo sa. Solo perché è difficile combattere contro un'agenzia di tre o quattro lettere non significa che l'obiezione contro il prossimo tecnico che vuole indicizzare in modo invisibile i nostri dati non sia valida. **Consenso informato, consenso entusiastico, consenso revocabile. Oppure vattene.** PS: riguardo a questo posto c'è stata segnalata una lunga conversazione in inglese sull'istanza lemmy.ml. gli utenti feddit.it potranno partecipare [accedendo a questo link](https://feddit.it/post/137240) mentre gli utenti lemmy.ml potranno [accedere direttamente a quest'altro link](https://lemmy.ml/post/732593) [Il post di](https://mastodon.lol/@sindarina/109758766514885176) [@sindarina](https://mastodon.lol/users/sindarina) [ è disponibile qui](https://mastodon.lol/@sindarina/109758766514885176) ----------
fedilink

Qualcuno ha provato la nuova app #ivory sviluppata da #Tapbots per l'utilizzo di Mastodon? Noi non abbiamo un iPhone e quindi non possiamo fare prove... In particolare: 1) qualcuno ha provato a utilizzarla con un account poliversity.it? Poliversity risulta tra le istanze in elenco? 2) qualcuno ha provato a usarla con friendica? In particolare con un account su poliverso.org? Fatemi sapere...

Rilasciata la nuova versione di Friendica 2023.01
[Friendica 2023.01 è disponibile](https://friendi.ca/2023/01/15/friendica-2023-01-released/) ---------- [@fediverso](https://feddit.it/c/fediverso) In questa versione sono incluse alcune altre correzioni di bug per la distribuzione dei messaggi del forum e miglioramenti al processo di aggiornamento delle informazioni sui nodi. Per i dettagli, consultare il file **[CHANGELOG](https://git.friendi.ca/friendica/friendica/src/branch/stable/CHANGELOG)** nel repository. [LINK AL POST UFFICIALE](https://friendi.ca/2023/01/15/friendica-2023-01-released/) ----------
fedilink

Agli utenti di #Friendica: si prega di non utilizzare la funzione DM con Fedilab. Il messaggio dello staff di sviluppo di Fedilab > Non sapevamo che i messaggi vengono inviati pubblicamente ad altri software fediverse. > Rimuoveremo questa funzione finché non sarà supportata

Il gruppo svizzero di #FSFE lancia un'iniziativa con GNU/Linux.ch per incoraggiare le istituzioni pubbliche a utilizzare soluzioni software libere federate per comunicare con la propria gente
**[IL GRUPPO LOCALE SVIZZERO DELLA #FSFE LANCIA UN'INIZIATIVA CON GNU/LINUX.CH PER INCORAGGIARE LE ISTITUZIONI PUBBLICHE A UTILIZZARE SOLUZIONI SOFTWARE LIBERE FEDERATE PER COMUNICARE CON LA PROPRIA GENTE.](https://fsfe.org/news/2023/news-20230109-01.html)** Incoraggiare le istituzioni pubbliche a comunicare in modo sovrano è l'obiettivo della[ campagna FediGov](https://fedigov.eu/) , lanciata dalla sezione Svizzera di [@fsfe](https://mastodon.social/users/fsfe) e GNU/Linux.ch, che chiede alle persone di spiegare alle loro autorità locali l'importanza della comunicazione sovrana nel settore pubblico. Le pubbliche amministrazioni stanno attualmente utilizzando i social network commerciali per stabilire comunicazioni dirette, escludendo i residenti che non utilizzano i servizi commerciali ma alternative che consentono loro di utilizzare Internet in modo autodeterminato e rispettoso della privacy. Anche queste alternative come il Fediverso stanno riscuotendo una crescente popolarità, ad esempio presso molte autorità federali in Germania. Il Fediverso è un network federato di server opensoftware gratuiti (indicati come "istanze") con applicazioni come Mastodon che comunicano tra loro tramite un protocollo comune. Gli utenti hanno la possibilità di utilizzare la propria istanza o di unirsi a istanze esistenti. Ciò si traduce in un uso e una progettazione indipendenti e autodeterminati delle tecnologie digitali. Costituisce la pietra angolare della nostra democrazia in una società sempre più digitalizzata. Le persone non sono costrette a trasmettere i propri dati a grandi aziende per poter comunicare con le istituzioni pubbliche. Con la campagna FediGov, FSFE Svizzera e GNU/Linux.ch vogliono aumentare la consapevolezza del problema e offrire opportunità di azione diretta sia agli individui che alle autorità pubbliche. Le parti interessate possono utilizzare [un modello per inviare una lettera alle autorità pubbliche](https://fedigov.eu/) per motivarle a essere rappresentate anche nel Fediverso. Le istituzioni pubbliche ricevono assistenza per gestire i social network decentralizzati basati sul Software Libero. **[Link al post originale](https://fsfe.org/news/2023/news-20230109-01.html)**
fedilink

Il post di [@sampei@m.lanciano.it](https://m.lanciano.it/@Sampei) > Sta iniziando a prendere forma la nuova homepage su https://www.lanciano.it > Tenetela d'occhio, perchè i link cresceranno nel corso del tempo e diventerà la porta di accesso per tutta una serie di servizi liberi, gratuiti ed alternativi :sole:

https://redirect.invidious.io/watch?v=GDCvCkSWKak
crosspostato da: https://jeremmy.ml/post/26052 > Shared December 31, 2022 > > 00:00 - Intro > > 01:26 - Introduction of akkoma > > 01:44 - Setup VPS for akkoma > > 03:27 - Initial Linux hardening > > 07:50 - Prepare environment for akkoma > > 13:21 - Install akkoma > > 20:02 - Configure Ingress for akkoma > > 22:36 - Installing frontend for akkoma > > 24:58 - Creating user in akkoma > > 25:31 - Following user in fediverse > > 26:20 - Admin panel in akkoma > > 27:15 - Switching off registration > > 27:50 - Federation & Publicity > > 30:00 - Disable Known Timeline for anon users > > 30:48 - Black listing instances from Federation

Comunicazione di servizio: è previsto nelle prossime ore l'aggiornamento di sistema dell'istanza Poliverso.org alla nuova release Friendica. Sono previsti possibili disservizi
Buon anno a tutti gli utenti di Poliverso.org! Nelle prossime ore sarà previsto un aggiornamento del sistema all'ultima release 2022.12 Naturalmente, durante l'aggiornamento il sistema lo sarà disponibile e potranno verificarsi alcuni di servizi subito dopo il primo riavvio. Oltre a correggere questo bug, i punti salienti delle modifiche dalla versione 2022.10 sono - Il tema predefinito di Friendica (frio) ha ricevuto molti miglioramenti e alcuni vecchi temi sono stati deprecati. - Il calendario ha visto alcuni miglioramenti e ora può essere reso visibile ai visitatori anonimi. - La home page menzionata nel profilo utente viene ora verificata automaticamente tramite il backlink rel-me. - Le immagini allegate a un post vengono ora visualizzate in una griglia nella parte inferiore del post. - È stato istituito un angolo di moderazione dal pannello di amministrazione in cui una versione futura aggiungerà più strumenti di moderazione. Per i dettagli, consultare il file [CHANGELOG](https://git.friendi.ca/friendica/friendica/src/branch/stable/CHANGELOG)

Il Fediverso ha dei grossi problemi. E stanno per arrivare... Ecco il post di scuse del creatore di Mastinator
> **[Riportiamo il post](https://mastinator.com/) dell'utente [@boyter](https://honk.boyter.org/u/boyter) che ha creato il servizio [#mastinator](https://poliverso.org/search?tag=mastinator), ma che a seguito di molte polemiche, in particolare da parte di [@aral](https://mastodon.ar.al/users/aral) , ha deciso di sospendere il servizio. Ma ha messo in guardia tutto il fediverso dai rischi di chi potrebbe mostrare meno trasparenza meno scrupoli.** **Mastinator era un servizio automatizzato che doveva essere utilizzato per convalidare l'implementazione di ActivityPub. Gli account sono stati seguiti da mastinator e i loro post pubblici, non in elenco e solo per i follower sono stati resi visibili nella loro inbox.[mastinator.com/](https://mastinator.com/)** Per prima cosa permettimi di scusarmi. Sono molto dispiaciuto per quello che è successo a causa delle mie azioni. Spero solo che questo sia stato fatto abbastanza presto da evitare ulteriori danni. Potresti seguire chiunque in modo anonimo senza bisogno di un account. Sebbene ciò fosse tecnicamente possibile con RSS, Fediverse tende a visualizzare male questo tipo di attività, quindi si tratta di un'implementazione che utilizzava solo ActivityPub stesso. Apparentemente questo non è abbastanza buono, con il potenziale per far trapelare informazioni che molti preferirebbero rimanere "private", quindi viene chiuso. Non è mai stata intenzione di ferire nessuno in questo modo. Tuttavia il fediverso stesso deve svegliarsi alla realtà di ciò che sta arrivando. Non sei più un piccolo villaggio dove tutti accettano di giocare secondo le regole del tuo comportamento accettabile. Stai crescendo. Sei già una città e stai crescendo a un ritmo enorme. Molte delle persone che si uniscono non si preoccupano dei tuoi accordi esistenti e, se non lo fanno già, presto saranno più numerose di te. Affrontare i problemi tecnici con soluzioni sociali, o viceversa, di solito finisce male. ActivityPub/Mastodon/Lemmy sono tutti sul radar di grandi aziende e molti non si preoccupano minimamente di cosa potrebbero farti fintanto che mettono in atto la loro strategia Mastodon. Vogliono le cose a cui ti opponi, cerchi, citi retweet, segui anonimi e lo otterranno. Molte delle interazioni che ho avuto come risultato di ciò, consistevano in molte urla e insulti, quasi nessuna costruttiva. In effetti, l'unico motivo per cui lo sto chiudendo è dovuto a un individuo che spiega effettivamente le proprie paure, perché questo potrebbe ferire qualcuno e ammettere che potrebbe non esserci alcuna soluzione nello stato attuale del fediverso. Questa persona e quegli altri individui meritano lodi. Alcuni di voi, tuttavia, dovrebbero vergognarsi di se stessi. Allora perché l'ho creato? Beh tecnicamente, perché potevo, era un problema interessante da risolvere, e non credevo (certamente ingenuamente) che questo avrebbe fatto del male a qualcuno. Ha sempre funzionato all'interno delle regole di ActivityPub e mai come è stato accusato di aver raschiato, scansionato o tentato di impersonare qualcuno. Ho provato a interagire con le persone dopo che è stato rilasciato per placare le paure, aggiornare la copia per aiutare a spiegare le cose e migliorare le cose dove potevo. A qualsiasi domanda sul suo funzionamento rivolta a me, ho risposto nel miglior modo possibile. È sempre sembrato qualcosa di abbastanza utile per gli sviluppatori e forse utile per le persone che vogliono provare fediverse senza dover creare un account per vedere se c'era qualche valore lì. Questo è stato fatto pubblicamente, con qualcuno che cercava di fare di meglio. La prossima implementazione farà lo stesso? Qualcuno ascolterà? L'attuale approccio di "blocco blocco blocco" non è efficace. Anche se bloccato pubblicamente da centinaia di istanze, c'erano ancora migliaia di toot/post/note che colpivano questo sistema. Inoltre, l'attuale approccio di blocco utilizzando un hashtag [#fediblock](https://poliverso.org/search?tag=fediblock) è irrimediabilmente inefficiente. Ci sono voluti giorni prima che i blocchi arrivassero. Immagina quanti danni potrebbero essere fatti se qualcuno avesse la mente di farlo. Inoltre, viviamo nell'era dei domini economici, dei server economici e dei certificati TLS/SSL gratuiti. Non è così difficile consentire a un sistema come questo di funzionare in qualsiasi dominio. Non puoi presumere che domini, istanze o utenti siano un limite di velocità esterno o che gli amministratori dell'istanza si occuperanno delle cose. Ci sono alcune soluzioni che potrebbero risolverlo ora. Alcuni più appetibili di altri. Lascia i sistemi federati: per favore non prenderlo come un "uscire", non è inteso come tale. Considera se hai davvero bisogno di utilizzare un sistema di discussione federato. Sospetto che molte comunità che sono migrate su Mastodon non abbiano davvero considerato le implicazioni di cosa significhi un sistema federato. Potresti essere servito meglio da un forum web vecchio stile. Disattiva l'accesso pubblico e impostalo solo su invito. Molto sicuro, costi di hosting inferiori, ottimi strumenti di moderazione integrati e la possibilità di bloccare per sempre. Prendi in considerazione la disattivazione della federazione: se vuoi davvero che il sistema Mastodon sia il tuo luogo di ritrovo, forse considera la possibilità di disattivare tutta la federazione. Non consentire alcuna comunicazione tra server. Passa alle liste consentite: invece di bloccare i server problematici, crea la tua federazione condividendo una lista consentita approvata tra i server federati. Consentirne di nuovi solo su consenso. Verifica ogni follow: tutte le istanze di Mastodon lo supportano, approva i follower solo dopo averli controllati. Non vuoi che le tue cose siano pubbliche? Ti consiglio caldamente di non pubblicarlo. Un sistema federato, per definizione, non è privato. Chiunque affermi qualcos'altro è stupido, e penso che molte persone siano state fuorviate su come funziona tutto questo. Per favore, fai di meglio. Le specifiche e le implementazioni necessitano di strumenti migliori per controllare le cose. Ci deve anche essere una migliore educazione su ciò a cui le persone si stanno effettivamente iscrivendo. Gli viene promessa una cosa, non è la realtà che hanno ottenuto e più a lungo viene rimandato, peggio sarà Per coloro che lavorano sulle proprie implementazioni di ActivityPub, puoi comunque inviare qualsiasi cosa a mastinator. Funzionerà ancora, anche se non viene più salvato, ma dovrebbe verificarsi un errore se si sbaglia il formato. Potrei attivare la possibilità di visualizzare quei post una volta che confermo che tutti i seguenti non stanno scorrendo attraverso il sistema, ma questo potrebbe richiedere del tempo. Chiaramente la capacità di seguire è un grosso problema di cui mi scuso sinceramente. Sono profondamente dispiaciuto , in primo luogo di averlo implementato e in secondo luogo che ci sia voluto così tanto tempo per disabilitarlo. Se desideri delle scuse personali, puoi contattarmi all'indirizzo [@boyter](https://honk.boyter.org/u/boyter). Sono molto disposto ad ammettere di aver sbagliato dove è dovuto, come è il caso qui.
fedilink

Il rivale di Twitter Mastodon ha rifiutato più di cinque offerte di investimento da parte di società di venture capital della Silicon Valley negli ultimi mesi, poiché il suo fondatore si è impegnato a proteggere lo status di non profit della piattaforma di social media in rapida crescita. Mastodon, un sito di microblogging open source fondato nel 2016 dallo sviluppatore di software tedesco Eugen Rochko, ha registrato un aumento degli utenti da quando Elon Musk ha acquistato Twitter per 44 miliardi di dollari a ottobre, tra le preoccupazioni per la gestione della piattaforma di social media da parte del miliardario. Rochko ha dichiarato al Financial Times di aver ricevuto offerte da più di cinque investitori con sede negli Stati Uniti per investire "centinaia di migliaia di dollari" nel sostenere il prodotto, a seguito della sua rapida crescita. Ma ha detto che lo stato no-profit della piattaforma era "intoccabile", aggiungendo che l'indipendenza di Mastodon e la scelta degli stili di moderazione sui suoi server facevano parte della sua attrazione. > "Mastodon non si trasformerà in tutto ciò che odi di Twitter", ha detto Rochko. “Il fatto che possa essere venduto a un controverso miliardario, il fatto che possa essere chiuso, fallire e così via. È la differenza di paradigmi [tra le piattaforme].” **[CONTINUA](https://arstechnica.com/tech-policy/2022/12/twitter-rival-mastodon-rejects-funding-to-preserve-nonprofit-status/)**

Mastodon: rischi legali per i gestori dei server
**[MASTODON: RISCHI LEGALI PER I GESTORI DEI SERVER](https://www.punto-informatico.it/mastodon-rischi-legali-gestori-server/)** Diritti d'autore e GDPR costituiscono i due principali rischi di carattere legale per i gestori delle istanze. Creare un server Mastodon è piuttosto semplice, ma gli amministratori devono conoscere e rispettare diverse leggi per evitare denunce e sanzioni **[L'articolo completo continua qui](https://www.punto-informatico.it/mastodon-rischi-legali-gestori-server/)**
fedilink

Fedfree, la Federazione della Libertà
**[FEDFREE, LA FEDERAZIONE DELLA LIBERTÀ](https://fedfree.org/)** Fedfree è un sito web volto a insegnare alle persone come eseguire i propri server, di vario tipo, su sistemi operativi liberi, ad esempio Linux e BSD. Mira a farlo, utilizzando esclusivamente software libero , insegnando alle persone l'importanza del software e dell'hardware liberi in quanto riguarda la libertà; il diritto di utilizzare, studiare, adattare, condividere. Il diritto di leggere. Accesso universale alla conoscenza... educazione. L'istruzione è l'obiettivo. L'obiettivo è diffondere l'ideologia del software libero, fornendo allo stesso tempo un mezzo pratico affinché le persone sappiano come comportarsi, come ad esempio: \- Consigli su come avviare i propri progetti \- Come entrare nell'informatica, nell'elettronica e in altri campi legati all'informatica... in vista della libera ideologia \- Come eseguire e mantenere la propria infrastruttura, libera da interferenze, completamente protetta contro le intrusioni \- Collegamento a risorse, che coprono molti argomenti diversi. Ad esempio, quando utilizzare FreeBSD vs OpenBSD o viceversa, o situazioni in cui Linux potrebbe essere migliore, confrontando vari server, ad esempio postfix vs opensmtpd \- Altri esempi di collegamenti a risorse potrebbero includere: collegamenti a libri sui linguaggi di programmazione, concetti di rete, dal livello principiante fino a BOFH (Bastard Operator From Hell) **[QUI IL POST COMPLETO](https://fedfree.org/)**
fedilink

Riflessioni sulla moderazione, la disinformazione, la guerra. Il faticoso lavoro di moderatore in un'istanza molto molto grande... (post lungo)
Come amministratore di alcuni [canali telegram](https://t.me/ppinforma) e di diverse istanze [friendica](https://poliverso.org), [lemmy](https://feddit.it) e [mastodon](https://poliversity.it), ma soprattutto [moderatore](https://mastodon.uno/@informapirata) di una delle [istanze mastodon](https://mastodon.uno/) più attive al mondo, dispongo sicuramente di un punto di vista privilegiato che mi consente di osservare alcuni fenomeni ai quali non avrei probabilmente rivolto la mia attenzione se non fossi stato costretto. Sono sempre stato interessato alla disinformazione e trovo che le "notizie infondate" siano uno dei fenomeni più interessanti da studiare **[non solo dal punto di vista epistemologico ma anche da quello evoluzionistico](https://www.informapirata.it/2021/02/12/non-e-laffermazione-piu-vera-o-la-piu-intelligente-a-sopravvivere-ma-quella-che-si-adatta-meglio-al-cambiamento-darwinday2021/)**. Sono anche un sostenitore della **libertà di opinione** e credo che debba essere garantito a chiunque il diritto di esprimere opinioni, anche quando queste sono **opinioni sbagliate**. Purtroppo o per fortuna, così come non è possibile equiparare le opinioni all'informazione, è altrettanto difficile capire **quando le opinioni sbagliate possono diventare disinformazione**. Al di là di questo, è proprio da un punto di vista qualitativo che non è facile individuare la disinformazione, anche perché la disinformazione non è semplicemente diffusione di notizie false, così come la diffusione di notizie false non basta a realizzare disinformazione: la disinformazione infatti può avere molteplici forme, ma diventa disinformazione solo quando è l'effetto di un progetto comunicativo di carattere propagandistico. Sfortunatamente risalire a questo progetto non è facile: si possono **riconoscere alcuni schemi e alcune strutture ricorrenti**, ma è pressoché impossibile trovare la pistola fumante che ha sparato quel progetto disinformativo, anche a causa del fatto che una buona parte di **chi partecipa all'esperimento sociale della disinformazione, spesso non è consapevole** di farne parte, o perché semplicemente non dispone di adeguati strumenti cognitivi/culturali o perché troppo distratto nell'utilizzare quella che non vede come disinformazione quanto piuttosto come una provvidenziale clava per imporre il proprio punto di vista. Tornando alla questione moderazione, l'istanza i cui sopra **[vieta categoricamente la disinformazione](https://mastodon.uno/about)** e questa regola viene quotidianamente messa alla prova dagli effetti di avvelenamento ambientale dovuti all'invasione russa dell'Ucraina. Come diceva **[il politico e diplomatico britannico Philip Snowden](https://en.wikiquote.org/wiki/Philip_Snowden,_1st_Viscount_Snowden)** *"Truth, is the first casualty of war."* e infatti ci siamo resi subito conto di come la disinformazione non costituisca certo un monopolio naturale russo, ma anche gli stessi giornalisti nostrani e, in generale quelli di area NATO, si sono prestati a far circolare notizie non confermate solo perché erano strumentali alla narrazione antirussa. Rilanciare la notizia non confermata per cui un missile russo ha colpito la Polonia è disinformazione? Ovviamente sì. Ma, sebbene non si debba mai essere troppo fiduciosi nei cosiddetti anticorpi del "quarto potere", bisogna essere onesti e ammettere che la **"disinformazione antirussa"** è un fenomeno che la stampa "occidentale" è riuscita finora a **contenere piuttosto bene**. Diverso è l'impatto della **"disinformazione filorussa"**, una disinformazione apparentemente più **ingenua**, a volte dozzinale, spesso **iperbolica**, improntata al **vittimismo** dell'aggressore e alla **criminalizzazione** dell'aggredito; eppure una disinformazione continua, che nasce palesemente a Mosca, ma che per lìultimo miglio si avvale sia di alcuni personaggi alquanto improbabili sia da personalità che invece trasmettono autorevolezza, diciamo **personaggi che godono di un riconoscimento ingiustificatamente A-M-P-I-O**... Ma quando, insieme a tutti gli altri moderatori, si deve prendere una decisione su un contenuto problematico, diventa necessario muoversi con circospezione. Lo diventa tanto più a causa del fatto che **c'è ormai una sempre più diffusa ipersensibilità del pubblico nei confronti di ogni critica verso l'Ucraina**, l'Europa, gli USA o la NATO, e purtroppo il conformismo, il volersi sentire sempre dalla parte giusta può portare ad avvelenare il dibattito in maniera uguale e contraria rispetto a quanto non lo faccia già la "disinformazione russa"... Sia chiaro: questa ipersensibilità non fa bene al dibattito. **Non si può stare ogni volta con il dito sul grilletto in attesa che passi in timeline il sospetto contenuto filorusso!** Spesso infatti ci siamo dovuti confrontare sulla necessità di intervenire o meno a fronte, non tanto di questioni verificabili, ma di opinioni discutibili. Zelensky è un figlio di p\*\*\*? La NATO ha provocato la Russia? Armare l'Ucraina è più pericoloso che non farlo? I filonazisti combattono per Kiev? Le sanzioni alla Russia non funzionano? Alcune di queste **opinioni** sono solo ineleganti, altre non hanno alcuna valenza informativa, altre sono generalizzazioni indebite, altre infine sono questioni ancora dibattute. **Ma sono disinformazione?** Ebbene, in casi del genere quello che più conta è la cornice. Ogni decisione viene presa in base a un'analisi dello scenario complessivo. I provvedimenti di moderazione vengono presi sempre in base al contenuto del messaggio e non in base a chi sia l'utente, ma nel caso della disinformazione di guerra il contenuto non è il solo messaggio segnalato, bensì è l'appartenenza di quel messaggio a uno schema già utilizzato in altri media e altri social. Personalmente consiglio agli utenti del fediverso di **astenersi dal riproporre non solo le fake news vere e proprie, ma anche i meme, gli epiteti, gli schemi prodotti nelle fucine di Santa Madre Russia** (come fare per riconoscerne la provenienza? Beh se provate l'insopprimibile tentazione di rilanciare quel dato contenuto contro l'Ucraina, beh... al 90% vedrete che sotto sotto c'è l'etichetta Сделано в России)... Lo consiglio per diversi motivi: \- molto probabilmente il vostro messaggio verrà **eliminato**, ma se i messaggi animati da spirito di evangelizzazione molesta dovessero essere più di uno, potreste essere anche **sospesi** \- se non vi sospendiamo (o se non lo facciamo abbastanza in fretta), sappiate **non ci fate una bella figura**. Veramente! Non tanto perché sembrate dei collaborazionisti, ma perché sembrate dei **collaborazionisti che non si rendono conto di esserlo**... \- non serve a molto imbastire comizi antiucraini su mastodon: in tutto il mastodon italiano siamo solo qualche decina di migliaia di persone... se andate su un singolo gruppo Facebook ne trovate di più! **Non siete su Facebook? E che cosa state aspettando?** Forza! Вне!
fedilink

Mask Network acquisisce Pawoo.net, una delle più grandi istanze di Mastodon
*[The Social Coop Limited (Social Coop), l'entità affiliata a Mask Network ha acquisito Pawoo.net, una delle più grandi istanze di Mastodon. Il nuovo team si occuperà delle operazioni e della manutenzione di Pawoo.net a partire dal 21 dicembre 2022, senza alcun impatto sugli utenti esistenti](https://finance.yahoo.com/news/mask-network-acquires-pawoo-net-070000858.html)* > Pawoo, gestito dal Giappone dal 2017, è la seconda istanza più grande per Mastodon. Ha attirato utenti da tutto il mondo, inclusi illustratori, fan degli anime, romanzieri e appassionati di musica sin dal suo inizio. Accumulando circa 800.000 utenti, Pawoo è diventato un "luogo in cui godere di attività creative e comunicazioni senza limiti". L'acquisizione di Pawoo segna un'altra pietra miliare del team Mask verso la costruzione di un social network decentralizzato e di un Internet libero e aperto.
fedilink

Bonfire: un social per le comunità, un social alle tue condizioni. L'intervista di PublicSpace a Ivan Minutillo e a Mayel de Borniol
**[Bonfire: social alle tue condizioni](https://publicspaces.net/2022/12/14/bonfire-social-on-your-own-terms/)** > L'idea alla base di [@bonfire](https://indieweb.social/users/bonfire) come social network è che mette la comunità al di sopra di ogni altra cosa. Il software fornito dal team di Bonfire non spia i suoi utenti né include alcun tipo di pubblicità. Inoltre, le funzionalità di Bonfire consentono alle comunità di progettare lo spazio online che utilizzano in un modo unico in base ai propri desideri e bisogni. Nel nostro progetto Librecast, finanziato dalla European Cultural Foundation, presentiamo una serie di casi di studio paneuropei sulla distribuzione sovrana dei media, lontano dalla grande tecnologia. Evidenziamo questi esempi e cerchiamo di imparare da essi, poiché abbiamo un disperato bisogno di maggiore sovranità nei nostri sistemi mediatici per garantire un panorama mediatico democratico ben funzionante. Abbiamo anche chiesto a un talentuoso illustratore di aiutarci a spiegare visivamente queste iniziative. Questa volta: Bonfire, un'interessante iniziativa transnazionale che presenta strumenti federati flessibili per le comunità online. Immergiamoci. > Mayel: 'Tecnicamente, è possibile fare molto di più rispetto a quanto consentito dalla maggior parte delle piattaforme. Abbiamo quindi deciso di mettere sul tavolo tutto ciò che è possibile e vedere come possiamo usarlo, come possiamo creare un'esperienza attorno ad esso e vediamo come gli utenti lo usano in modi a cui non abbiamo nemmeno pensato. Abbiamo definito una serie di regole tecniche su come funzionava, e poi abbiamo capito come creare un'interfaccia utente per questo. Stiamo ancora cercando di migliorarlo e semplificarlo. Ma l'idea di base rimane la stessa, ovvero che vogliamo mettere il libro di testo nelle mani degli utenti.' > Ivan: ' Abbiamo scoperto che, nel complesso, gli utenti non vogliono essere più moderati, ma desiderano avere più potere su ciò che possono vedere, con una governance più distribuita su diversi livelli. Quindi, piuttosto che avere le classiche funzionalità di amministrazione che hanno super poteri per fare qualsiasi cosa, o un paio di figure con ruoli ristretti, abbiamo creato questa flessibilità che pensavamo avrebbe avvantaggiato le comunità in un modo che nessun'altra piattaforma può fare.' **[Qui è disponibile l'intervista completa di PublicSpace a ](https://publicspaces.net/2022/12/14/bonfire-social-on-your-own-terms/)** [@bernini](https://social.coop/users/bernini) e a [@mayel](https://sunbeam.city/users/mayel)
fedilink

La nuova release Friendica 2022.12 è stata rilasciata!
**[LA NUOVA RELEASE FRIENDICA 2022.12 È STATA RILASCIATA!](https://friendi.ca/2022/12/20/friendica-2022-12-released/)** **Siamo molto felici di annunciare la disponibilità della nuova versione stabile di Friendica. Concludendo lo sprint dalla versione 2022.10 di Friendica, abbiamo chiuso 73 problemi archiviati e abbiamo ricevuto quasi 300 richieste pull da 19 contributori.** Un ringraziamento speciale va a Christian Pöschl di usd AG e Matthias Moritz che hanno trovato un attacco CSRF e XSS, che è stato risolto con questa versione. Oltre a correggere questo bug, i punti salienti delle modifiche dalla versione 2022.10 sono \- Il tema predefinito di Friendica (frio) ha ricevuto molti miglioramenti e alcuni vecchi temi sono stati deprecati. \- Il calendario ha visto alcuni miglioramenti e ora può essere reso visibile ai visitatori anonimi. \- La home page menzionata nel profilo utente viene ora verificata automaticamente tramite il backlink rel-me. \- Le immagini allegate a un post vengono ora visualizzate in una griglia nella parte inferiore del post. \- È stato istituito un angolo di moderazione dal pannello di amministrazione in cui una versione futura aggiungerà più strumenti di moderazione e li raggrupperà con l'attuale una volta. Per i dettagli, consultare il file CHANGELOG nel repository. Dalla versione 2022.06 la versione PHP minima richiesta di Friendica sul server è stata portata a PHP 7.3 e PHP 8.0 è supportato. **[Qui il post originale](https://friendi.ca/2022/12/20/friendica-2022-12-released/)**
fedilink

Fediverso (aka "Mastodon") e Twitter. Il nuovo trip acido di Keinpfusch sul fediverso è servito
**[FEDIVERSO (AKA "MASTODON") E TWITTER](https://keinpfusch.net/fediverso-aka-mastodon-e-twitter/)** > *...Detto questo, la domanda e': ma allora il fediverso prende piede? La risposta e' "no". Perche' ripeto, le piattaforme social sono il risultato di osservazione empirica dei loro stessi utenti. E hanno coltivato le caratteristiche, esaltandole, sino a renderle patologiche.* > > *Ma quando i Twittari traslocano nel fediverso, si muovono in una situazione che è:* > > \- *Anti-virale* > \- *Anti-marketing* > \- *Anti-narcisistica* **[Qui il post completo](https://keinpfusch.net/fediverso-aka-mastodon-e-twitter/)**
fedilink

Nasce un nuovo Gruppo / Forum dedicato ai terremoti, per consentire a tutti gli utenti di mastodon e del fediverso di scambiarsi informazioni in caso di nuove scosse
# Finalmente gli utenti mastodon (e non solo) possono scambiarsi rapidamente informazioni sui terremoti Come è possibile verificare, la ricerca per hashtag non restituiosce sempre risultati completi e soddisfacenti, limitandosi ai messaggi della propria istanza o a quelli più condivisi (o condivisi dagli utenti più vicini) Il forum "terremoto" nasce come supporto per gli utenti dell'instanza poliversity.it ma è aperto a tutti gli account mastodon e non mastodon. Per utilizzarlo: - devi seguire l'account @terremoto@poliverso.org (se vuoi, puoi anche attivare la campanellina delle notifiche) - se vuoi inviare un messaggio su una scossa percepita, puoi menzionare il nostro account @terremoto@poliverso.org e noi lo ricondivideremo, così tutti coloro che ci seguono potranno visualizzare le informazioni del messaggio in questione - potrai vedere solo i messaggi inviati al forum dopo il momento in cui avrai "seguito" il forum - la creazione di questo gruppo fa parte del programma che mira a creare una serie di gruppi tematici per consentire agli utenti mastodon di seguire dei topics: https://poliverso.org/display/0477a01e-1561-1d9c-a635-74d030346889 - per tutte le altre informazioni sui gruppi o se vuoi che venga creato un gruppo/forum su un argomento in particolare, puoi chiedere a @forum@poliverso.org #terremoto #scossa #sisma #epicentro

Creazione di un pulsante di condivisione aperto per il social web distribuito. Il post di Ben Werdmuller
**[CREAZIONE DI UN PULSANTE DI CONDIVISIONE APERTO PER IL SOCIAL WEB DISTRIBUITO](https://werd.io/2022/building-an-open-share-button-for-the-distributed-social-web)** Pensando a un pulsante "condividi con Mastodon" che chiunque potrebbe incorporare in un sito web. È un problema più difficile di un pulsante "condividi con Twitter", perché non esiste un host centrale e l'ideale sarebbe evitare di creare una posizione centrale per gestire queste richieste. (Dopo tutto, Mastodon è decentralizzato.) Come bonus, penso che funzionerebbe per indieweb o qualsiasi altra piattaforma social decentralizzata. Forse qualsiasi piattaforma sociale? Tutto questo sarebbe più semplice se gli intenti web fossero rimasti bloccati. Tuttavia, ecco come potrebbe funzionare. Chiamiamolo “microshare”, per stare accanto a micropub : 1) L'utente fa clic sul pulsante sulla pagina. 2) JS sulla pagina rileva se lo `web+social` schema URI è stato registrato (vorrei che fosse più semplice, ma puoi farlo effettuando una richiesta asincrona e aspettando che abbia esito positivo o negativo). 3) Se lo è, fantastico! Basta inoltrare l'utente a quell'URI. 4) In caso contrario, chiedi all'utente qual è il dominio del suo profilo social. 5) JS (o un processo del server back-end) va a recuperare l'URL di base e cerca un `microshare` metatag o un'intestazione HTTP del modulo . (Mastodon ecc. dovrebbe supportare questo endpoint e la scoperta dello stesso.) `Link: <https://example.com/microshare>;;` `rel="microshare"` 6) Se l'endpoint esiste, il browser apre una nuova scheda e inoltra l'utente a tale URI con parametri aggiuntivi texte urlstringa URL popolati rispettivamente con il nome e l'URL della pagina condivisa. 7) Questa nuova pagina contiene un pulsante per registrare l'URI come gestore dello `web+social` schema URI. Può anche richiedere all'utente di accedere o, se ha già effettuato l'accesso, condividere su quella piattaforma social, con il testo e l'URL precompilati nel modulo. Ci sono alcuni problemi qui su cui vorrei ripetere: vorrei che la gestione e il rilevamento dello schema URI fosse più facile in un browser, per esempio. In secondo luogo, esiste un potenziale attacco di phishing in cui un sito Web dannoso potrebbe mostrare una pagina di accesso falsa e raccogliere le credenziali di accesso di qualcuno. Tuttavia, ciò che mi piace è che utilizza le funzionalità esistenti del Web e non impone un gestore di dominio centrale (o anche un dominio come shim). Sebbene sembri più contorto di un collegamento href standard (e lo è), può essere ottenuto sui siti Web dei publisher con poche righe di JavaScript. Sono sicuro di essermi perso qualcosa di importante, ma volevo dare il via a questo come primo passo. Fatemi sapere cosa ne pensate! Il post originale di [@ben](https://werd.social/users/ben) **[può essere letto qui](https://werd.io/2022/building-an-open-share-button-for-the-distributed-social-web)**
fedilink

Che succede nel Fediverso?
!fediverso

    Questo canale è dedicato a notizie e aggiornamenti sul fediverso e alla comunicazione di iniziative ed eventi che adottano il fediverso come strumento di diffusione sociale.

    https://poliverso.org/profile/notizie

    NB: gli utenti si assumono la responsabilità di ciò che scrivono; sono comunque vietati gli off topic, il linguaggio aggressivo e i contenuti illegali e pornografici.

    • 0 users online
    • 4 users / day
    • 4 users / week
    • 11 users / month
    • 78 users / 6 months
    • 190 subscribers
    • 140 Posts
    • 345 Comments
    • Modlog