IΛM0DΛY
  • 157 Posts
  • 107 Comments
Joined 5 mesi fa
cake
Cake day: giu 14, 2022

help-circle
rss
*Sensibilizzare le donne a cogliere tutti i segnali, anche minimi, degli abusi fisici e psicologici e informarle sugli strumenti a disposizione per proteggersi ed esortarle a denunciare le violenze, sono alcune delle finalità che si prefigge la Campagna di prevenzione permanente “Questo non è amore” giunta alla sesta edizione e curata dalla Direzione centrale anticrimine della Polizia di Stato.*


Nel mio caso sapevo che si poteva fare perché ho già avuto a che fare con questo tipo di abusi-reati (per fortuna non direttamente) e questo succede ormai da diversi anni… Da Telegram è partito tutto (facendo shitstorm con gli userbot) e poi si sono spostati anche su WhatsApp perché era più vulnerabile e soprattutto bastava il numero della vittima: che si può recuperare anche facilmente.

Per quanto riguarda il servizio, non apprezzo affatto Le Iene sia chiaro, oltre ad essere abbastanza informativo e anche molto dettagliato quindi questa volta è abbastanza credibile… Sono d’accordo che qualche dettaglio poteva essere omesso ma apprezzo il fatto che abbiano mostrato che non sono solo chiacchiere quello che hanno fatto vedere : anche per dare una svegliata a Meta. Per il resto se riuscissi a trovare un video di qualche youtuber decente che seguo sarebbe molto meglio, ma purtroppo questo servizio è una bella denuncia-inchiesta alla fine.


*Sul vostro cellulare compare il messaggio: "Il tuo numero è sospeso dall'uso di WhatsApp". Fidanzati, lavoro, gruppi: tutto sparito. Il motivo: "Invio di materiale pedopornografico". Può succedervi anche se non c'entrate niente con queste cose. Con Matteo Viviani vi raccontiamo l'incubo di Damiano e la persecuzione online di gruppi di bulli. Tutto parte dall'arrivo di centinaia messaggi strani anche da numeri esteri (i cosiddetti VoIP, ndr).*


![](https://www.asi.it/wp-content/uploads/2022/11/Argotec_ArgoMoon_Nov_21-1024x1024.jpeg) ![](https://www.asi.it/wp-content/uploads/2022/11/IMG_AGM_id14_2022-11-22_13-15-35_plPL_2_fgs-01-640x853.jpeg) ![](https://www.asi.it/wp-content/uploads/2022/11/IMG_AGM_id19_2022-11-22_13-34-37_plPL_1_fgs-01-640x853.jpeg) ![](https://www.asi.it/wp-content/uploads/2022/11/IMG_AGM_id21_2022-11-22_13-49-03_plPL_2_fgs-01-640x853.jpeg) ![](https://www.asi.it/wp-content/uploads/2022/11/IMG_AGM_id25_2022-11-22_14-03-09_plPL_1_fgs-01-640x853.jpeg)

*Il profilo nominale è 10/2.5 Gb/s ed è disponibile in alcuni comuni ad investimento privato in continua espansione* *Il servizio è erogato tramite un ONT con uscita Ethernet 10G*

Su Fibra.click da un utente: *Una fonte mi conferma che TIM lancerà il VoWiFi il 25 novembre.* *in tale data sarà effettuato il deployment a livello nazionale, ma per aggiornare le config su tutti i dispositivi ci vorrà ancora un po' di tempo, per ora solo Samsung ha rilasciato le config sui suoi dispositivi con le patch di novembre.* *Al contrario di quanto si credeva fino ad ora, il VoWiFi Tim funzionerà anche se il proprio telefono non è registrato sulla rete 4G o 5G, rispettando comunque le norme anti-terrorismo che hanno bloccato da tempo Vodafone e WindTre. Come ci si aspettava funzionerà su tutti gli ISP italiani, anche se purtroppo non funzionerà all'estero, che in realtà è una delle feature più utili del VoWiFi, che permetterebbe di effettuare chiamate dall'estero senza pagare extra in quanto è un semplice tunnel IPSec verso la core voce del proprio operatore.* *La configurazione scelta da TIM sarà quella di "LTE Preferred", quindi in caso di buona copertura del 4G il telefono userà comunque il VoLTE e non il VoWiFi.*

Non vedo l’ora di vedere Artemis 2 e 3!


Il tema è la relazione mensile del piano BUL e in particolare la tabella che riepiloga il numero di unità immobiliari FTTH che fanno parte del piano di copertura delle aree bianche.

Meglio OnlyOffice scalato su Zero Client ospitato su un server locale


ARTEMIS 1 IN RAMPA DI LANCIO: Il lancio è stato un successo
*La partecipazione italiana a questo programma si sviluppa anche grazie al fondamentale contributo e l'importante lavoro di cooperazione tra l'Agenzia Spaziale Italiana, l'industria italiana e le numerose piccole e medie imprese. Il coinvolgimento dell’industria parte da Leonardo e Thales Alenia Space che hanno realizzato alcuni componenti del modulo di servizio europeo (European Service Module) di Orion, prodotti per conto dall’Agenzia Spaziale Europea.* *In questo primo lancio di SLS sarà a bordo, unico satellite europeo, anche il cubesat dell'Agenzia Spaziale Italiana (ASI) Argomoon, realizzato dalla torinese Argotec, che produrrà immagini del secondo stadio del lanciatore.* [Link alla live della NASA](https://yewtu.be/watch?v=CMLD0Lp0JBg)

Nuova piattaforma interattiva dell'AGCOM per la risoluzione delle controversie tra utenti e operatori
*Dal 16 novembre 2022 la piattaforma ConciliaWeb si rinnova con una nuova grafica, per essere ancor più vicina alle esigenze di usabilità e accessibilità dei propri utenti, in conformità alle linee guida AGID per il design dei servizi pubblici digitali della PA.*

*La potenziale vulnerabilità dell'applicazione Android, che è stata scaricata migliaia di volte e costituisce un punto di accesso per i partecipanti alla COP27, è stata confermata separatamente da quattro esperti di sicurezza informatica che hanno esaminato l'applicazione digitale per POLITICO.* *L'applicazione è stata promossa come strumento per aiutare i partecipanti a navigare nell'evento. Ma rischia di dare al governo egiziano il permesso di leggere le e-mail e i messaggi degli utenti. Anche i messaggi condivisi tramite servizi criptati come WhatsApp sono vulnerabili, secondo la revisione tecnica dell'applicazione effettuata da POLITICO e da due esperti esterni.* *L'applicazione fornisce inoltre al Ministero delle Comunicazioni e delle Tecnologie dell'Informazione egiziano, che l'ha creata, altri privilegi cosiddetti backdoor, ovvero la possibilità di scansionare i dispositivi delle persone.*

*FTX sembrava essere un fulgido esempio di scambio di criptovalute che stava facendo tutto bene. Gestita da Sam Bankman-Fried - un multimiliardario, ritenuto da molti un genio di una generazione, che si è confrontato con i membri del Congresso e ha chiesto una "leadership normativa ponderata" - FTX e le sue società sorelle stavano portando le criptovalute nel mainstream. Hanno speso milioni per uno spot pubblicitario al Super Bowl che paragonava la cripto all'invenzione della ruota e della lampadina, esortando i clienti a non "perdersi" la "next big thing" e pubblicizzando FTX come "un modo sicuro e facile per entrare in cripto". Durante la crisi delle criptovalute dell'anno scorso, Bankman-Fried è stato paragonato a JP Morgan per il mucchio apparentemente infinito di denaro che aveva da offrire alle società di criptovalute in crisi, mentre si lanciava come salvatore.*

*Un investimento di 450 milioni di dollari da parte dell'Advanced Manufacturing Fund di Apple fornisce l'infrastruttura critica che supporta l'Emergency SOS via satellite per i modelli iPhone 14. Disponibile per i clienti negli Stati Uniti e in Canada a partire dalla fine del mese, il nuovo servizio consentirà ai modelli iPhone 14 e iPhone 14 Pro di connettersi direttamente a un satellite, permettendo di messaggiare con i servizi di emergenza quando si è fuori dalla copertura cellulare e Wi-Fi.* *La maggior parte del finanziamento va a Globalstar, un servizio satellitare globale con sede a Covington, Louisiana, e impianti in tutti gli Stati Uniti. L'investimento di Apple fornisce miglioramenti critici alla rete satellitare e alle stazioni di terra di Globalstar, assicurando agli utenti dell'iPhone 14 la possibilità di connettersi ai servizi di emergenza quando si trovano fuori dalla rete. In Globalstar, più di 300 dipendenti supportano il nuovo servizio.*


No, dovrebbe essere un modulo per segnalare chi non rispetta il regolamento del registro delle opposizioni.



La preoccupazione principale dell'organizzazione è che i malintenzionati possano sfruttare le vulnerabilità del codice che gestiscono.male la memoria, cosa che si verifica più frequentemente nei linguaggi che offrono maggiori opzioni e flessibilità ai programmatori.


*L’Autorità ha infatti rivolto ai maggiori gruppi editoriali nazionali specifiche richieste di informazioni in grado di chiarire, in particolare, le modalità di funzionamento del meccanismo in questione e le diverse tipologie di scelte a disposizione dell’utente. Ma ha chiesto anche di fornire tutti gli elementi utili a dimostrare che la normativa in materia di protezione dei dati personali sia stata rispettata, innanzitutto riguardo alla correttezza e alla trasparenza dei trattamenti e al fondamentale requisito della libertà del consenso.*

Il nuovo servizio sostituisce integralmente la segnalazione tramite il modello cartaceo, che non dovrà più essere utilizzato, e fa parte di un pacchetto di servizi e procedure online che il Garante sta implementando per semplificare il rapporto con i cittadini e gli adempimenti previsti per i titolari [Link diretto al nuovo portale per le segnalazioni ](https://servizi.gpdp.it/diritti/s/segnalazione-telefonate-indesiderate)

O forse dovremmo fermare questi fanatici in tempo, piuttosto dire che prima o poi accadrà una cosa del genere.


*Le indagini, sviluppate dal costante monitoraggio della Rete finalizzato al contrasto del cybercrime, hanno permesso di scoprire l’esistenza di una associazione criminale organizzata in modo gerarchico secondo ruoli distinti e ben precisi (capo, vice capo, master, admin, tecnico, reseller), i cui capi erano distribuiti sul territorio nazionale (Catania, Roma, Napoli, Salerno e Trapani) e all’estero in Inghilterra, Germania e Tunisia. L’organizzazione era specializzata nella distribuzione ad un numero elevato di utenti, in ambito nazionale ed internazionale, di palinsesti live e contenuti on demand protetti da diritti televisivi, di proprietà delle più note piattaforme televisive, attraverso il sistema delle IPTV illegali.*

*L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha concluso un’istruttoria nei confronti della società Vinted UAB irrogando una sanzione di 1,5 milioni di euro per modalità scorrette di promozione della piattaforma di compravendita www.vinted.it. A finire sotto la lente dell’Autorità sono stati in particolare i costi delle operazioni di compravendita e il prezzo effettivo dei prodotti commercializzati online.* *Secondo l’Antitrust Vinted ha promosso le attività della piattaforma diffondendo informazioni ingannevoli in merito ai reali costi delle transazioni commerciali e veicolando - attraverso una pluralità di mezzi pubblicitari - claim enfaticamente incentrati sulla gratuità delle operazioni di compravendita e sull’assenza di commissioni. La società ha però omesso di indicare in modo chiaro e trasparente, fin dal momento dell’iniziale “aggancio pubblicitario”, l’esistenza a carico dei consumatori di costi ulteriori rispetto al prezzo di acquisto del prodotto, legati all’applicazione della commissione per la “Protezione Acquisti” e alle spese di spedizione. *


*Il Tribunale di Milano ha respinto le argomentazioni di CloudFlare sulla sostanza della richiesta, confermando che la piattaforma deve conformarsi all'ordine indetto o comunque essere soggetta a penalità.* *Frances Moore, CEO IFPI, commenta: "I servizi di CloudFlare consentivano agli utenti di accedere a siti Web in violazione del copyright che sottraggono ricavi a coloro che investono e creano musica. Confermando l'ordinanza originaria contro CloudFlare, il Tribunale di Milano ha stabilito un precedente importante secondo cui gli intermediari online possono essere obbligati a prendere provvedimenti efficaci se i loro servizi sono utilizzati per la pirateria musicale".*

Soprattutto è una vergogna aver finanziato questi individui con questo mondiale, non dico che la colpa deve essere attribuita all’Islam come religione perché è una religione sfruttata dalla propaganda e molte cose sono state trasportate solo in malafede in quanto è molto facile fraintendere ciò che non si conosce.

Non esiste nell’Islam un concetto analogo a quello di omosessualità, nel senso di un’identità astratta e unica. Al contrario, le espressioni sessuali fra lo stesso sesso si manifestano in modi diversi e separati, che non sono trattati nello stesso modo, né da un’angolazione legale e giuridica né da un punto di vista sociale.


*In SAO, il NerveGear conteneva un emettitore di microonde che poteva essere sovraccaricato a livelli letali, cosa che il creatore di SAO e del NerveGear stesso (Akihiko Kayaba) era riuscito a nascondere ai suoi dipendenti, alle autorità di regolamentazione e ai partner di produzione. Sono un tipo piuttosto intelligente, ma non sono riuscito a trovare un modo per far funzionare una cosa del genere, non senza attaccare le cuffie a gigantesche apparecchiature. Al posto di questo, ho utilizzato tre dei moduli di carica esplosiva che uso di solito per un altro progetto, collegandoli a un fotosensore a banda stretta in grado di rilevare quando lo schermo lampeggia di rosso a una frequenza specifica, rendendo molto semplice l'integrazione del game-over da parte dello sviluppatore. Quando viene visualizzata una schermata di game-over appropriata, le cariche esplodono, distruggendo istantaneamente il cervello dell'utente.*

Modifiche e integrazioni della procedura di portabilità del numero mobile, di cui alla delibera n. 147/11/CIR, e connesse misure finalizzate ad aumentare la sicurezza nei casi di sostituzione della SI
*La sostituzione della SIM di un utente da parte di un soggetto terzo non autorizzato e malintenzionato può permettere allo stesso di entrare in possesso anche di ulteriori dati riservati, in aggiunta a quelli utili per un effettuare un furto per via telematica presso gli istituti bancari, come per esempio il furto di dati personali sensibili che possono essere utilizzati anche al fine di effettuare ulteriori attività dolose.* *Con la presente delibera, sono stati introdotti meccanismi di prevenzione e di contrasto a eventuali tentativi di truffa a danno degli utenti finali di telefonia mobile, anche modificando la delibera n. 147/11/CIR.* *Le modifiche al processo di portabilità riguardano sia la previsione di meccanismi che puntano al rafforzamento dei controlli effettuati nel corso della procedura, che l’introduzione di notifiche che garantiscono l’aggiornamento sullo svolgimento di eventuali attività di sostituzione della SIM” (c.d. SIM Swap). In tal modo, l’utente sarà in grado di confermare o meno la prosecuzione dell’iter di sostituzione (o di portabilità) della scheda.* *L’approvazione di tali misure rafforza l’impegno dell’Autorità teso a garantire la libertà di scelta degli utenti, stimolando, al contempo, la concorrenza nel settore delle comunicazioni elettroniche.* Allo stesso tempo, la maggior parte degli operatori, anche i virtuali, ha attuato la delibera entrata in vigore oggi, 7 novembre.

*La possibilità di tracciare la popolazione di server vulnerabili in tutto il Regno Unito è stata utile per ogni tipo di ragione, ma abbiamo potuto utilizzare il Takedown Service in questo modo solo a causa di una particolare caratteristica di questa vulnerabilità. Comprendere il rischio per il Regno Unito derivante da diversi tipi di vulnerabilità, accessibili attraverso diversi vettori in modo tempestivo, richiede una capacità dedicata.*

In realtà Lemmy è una alternativa a Reddit.com e nemmeno c’entra con Usenet.


Non è stato reinventato niente in realtà, è semplicemente un frontend che si interfaccia al backend già esistente di Lemmy. È una soluzione furba per offrire una soluziono senza ricreare l’ennesimo engine di Forum Board.



Però utilizzi sempre un dispositivo con Android quindi di Google e una connessione a internet… Non starei molto tranquillo 🌝


Per queste tipo di persone sono solo spicci visto che hanno fondi neri nei paradisi fiscali.


Non sono sorpreso, anzi probabilmente lo sapevo già nel mio subconscio, ma è davvero impressionante l’impegno che mettono in uno sport - antisportivo - che non è importante come il Calcio… La crisi avrà probabilmente colpito anche gli sceicchi.


Sono d’accordo, e questo potrebbe essere applicato molto bene anche alle centrali nucleari. Una mia soluzione sarebbe quella di costruire due centrali completamente galleggianti, in mezzo tra la Sicilia e la Sardegna e a Roma in mare aperto, utilizzando l’acqua di mare per il raffreddamento passivo (con un sistema di raffreddamento simile a questo) e per la produzione di energia (sia come backup che per alimentare la piattaforma stessa, con tutte le apparecchiature a bordo, compresi i sistemi di difesa) insieme all’energia eolica e solare su un’unica piattaforma con l’accumulo di energia su terraferma in modo dislocato. I cavi sottomarini esistenti possono essere riutilizzati per il trasporto dell’energia - o usati come backup - o possono essere posati nuovi cavi sottomarini di nuova generazione (ci sono anche questi).


Col senno di poi ci possono essere tanti se e tanti ma, intanto nel momento più importante almeno il 90% della popolazione a cui la vaccinazione spettava (gli over 12 principalmente) ha completato il ciclo vaccinale. Un 10% mi sembra assolutamente in linea con l’essere umano, sarà lo stesso 10% che non vaccinava i figli contro il morbillo. È una percentuale fisiologica, dubito davvero si possa fare di meglio (senza vaccinazioni coatte, ovviamente).

Vedo questo risultato come un’ottima risposta per dimostrare alla politica che non siamo tutti ignoranti, ma il problema è ancora quella percentuale che rimane. Persone che per motivi di salute non possono vaccinarsi sono molto più a rischio e dobbiamo assolutamente risolverlo, per non parlare delle persone del terzo mondo, che non va sottovalutato perché se finiamo di vaccinare anche quella popolazione, l’impatto sarà molto significativo.

Serviva vaccinarsi, vaccinarsi in tanti e farlo subito. Ci si è affidati a dati e a percentuali che parlavano di maggiori benefici che rischi per la stragrande maggior parte della popolazione. Quello che chiedi tu avrebbe richiesto uno sforzo (anche economico) decisamente maggiore.

Sì, sono d’accordo che serviva assolutamente vaccinarci, in fondo abbiamo pregato perché i vaccini arrivassero, il problema è stato farlo subito senza porsi le domande giuste… L’Italia nel settore farmaceutico è un’eccellenza e ha regole molto severe per quanto riguarda l’approvazione dei farmaci, che è la più lenta tanto che hanno proposto di adottare la metodologia della rolling review. Sono d’accordo che i tempi si sono dimezzati perché c’è stato un coinvolgimento mondiale tra università, settore privato e pubblico… Ma secondo me si è andati troppo oltre per la rapidità e purtroppo ne stiamo pagando le conseguenze.

D’altronde solamente a un numero irrisorio (statisticamente) di persone il vaccino era decisamente sconsigliato.

È questo che ti deve fare riflettere: perché pensi che ipoteticamente la maggior parte delle persone non potesse fare il vaccino? Secondo me di certo non perché fosse dannoso per loro.

Esperienza personale (per quel che vale): soffro di allergie (ma non ai vaccini, quantomeno per ora). Ho fatto la prima dose e avendo avuto una leggerissima e quasi impercettibile reazione, mi hanno tenuto in osservazione e tutte le dosi successive me le hanno fatte fare in ambito ospedaliero con mini-profilassi cortisonica.

Non c’è nulla da dire, il personale che ho incontrato anch’io va assolutamente premiato perché ha fatto un lavoro eccellente. In Italia non ci si può lamentare, nella maggior parte delle regioni questo è il livello dell’apparato.

Si poteva fare tutto meglio? Boh forse sì. Ricordo però che era un’emergenza, un fatto pressoché inedito, che la gente moriva e che un numero impressionante di persone veniva intubata e serviva ridurre velocemente e drasticamente il peso sugli ospedali.

Se solo avessero aggiornato seriamente il piano pandemico, e avessero fatto un lockdown volontario fin dall’inizio con l’adozione di mascherine all’aperto e in luoghi pubblici chiusi e distanziamento preventivo subito dopo i primi casi in Cina… Forse la situazione sarebbe stata molto migliore a quest’ora. Il problema è che non abbiamo agito in tempo, se fossimo stati un po’ più furbi ci saremmo resi conto subito della gravità della situazione e avremmo potuto agire immediatamente subito dopo i casi o solo all’unico caso accertato. Infatti, a mio avviso, il COVID circolava sicuramente da molti mesi e il virus è mutato in una variante infettiva che ha sicuramente scatenato la pandemia che conosciavamo nel 2019.

Dopo tutto, i coronavirus sono stati studiati per anni, e anche sull’efficacia delle maschere ci sono stati studi che, a quanto pare, abbiamo mandato al quel bel paese.